Cosa sono i cannabinoidi? La guida completa ai cannabinoidi ed i loro benefici

09 19, Venerdì 17 minuti di lettura

Cosa sono i cannabinoidi? La guida completa ai cannabinoidi ed i loro benefici

Esistono diversi componenti diversi nella marijuana, che giocano tutti ruoli diversi. I terpeni, ad esempio, forniscono sapore e aroma. La clorofilla, che si trova nelle foglie, conferisce alla pianta un colore verde. I componenti più importanti di tutti, tuttavia, sono i diversi cannabinoidi. E nel seguente articolo puoi saperne di più sui loro benefici, il loro potenziale e le loro applicazioni per la medicina e lo svago. 

I cannabinoidi sono composti attivi che si trovano nella pianta di cannabis e sono responsabili delle sue proprietà medicinali e ricreative. Potresti aver sentito parlare dei principali cannabinoidi, cannabidiolo (CBD) e tetraidrocannabinolo (THC), ma ci sono molti altri cannabinoidi che sono ugualmente importanti.

Tabella dei contenuti:

  1. Cosa sono i cannabinoidi?
  2. Cosa sono i fitocannabinoidi?
  3. Cos'è il THC?
  4. Cos'è il CBD?
  5. Cos'è il CBN?
  6. Cos'è il CBC?
  7. Cos'è il CBG?
  8. Cos'è il 2-AG?
  9. Cos'è l'Anandamide?
  10. Conclusione

1. Cosa sono i cannabinoidi?

what are cannabinoids

Si possono trovare ben 113 diversi cannabinoidi nella pianta di cannabis. I più ricercati di questi cannabinoidi sono di gran lunga CBD e THC. I cannabinoidi nella pianta della marijuana sono conservati nei tricomi, o nei cristalli della pianta. Sono i tricomi nei boccioli di cannabis che conferiscono alla pianta una lucentezza specifica. La maggior parte dei coltivatori si concentra sulla produzione di ceppi di cannabis con alti livelli di THC. È il THC che è responsabile dell'euforica sensazione di "sballo" che si prova quando si consuma marijuana. L'altro cannabinoide principale è il CBD. Non ha proprietà psicoattive ed è legale al 100% in molti paesi del mondo. Altri cannabinoidi eccitanti sono il cannabigerolo (CBG), il cannabinolo (CBN) e il cannabichromene (CBC).

Il sistema endocannabinoide e come funziona

how the endocannabinoid system works

Gli endocannabinoidi sono cannabinoidi prodotti naturalmente dall'organismo. La parola "endo" sta per endogeno, che significa che ha origine nell'organismo. Tuttavia, questi cannabinoidi sono diversi dai cannabinoidi che si trovano nella cannabis, anche se hanno effetti e proprietà simili. Essi interagiscono con le stesse vie nel corpo, nel cervello e nel sistema nervoso centrale. Queste vie sono conosciute come recettori. Gli endocannabinoidi più studiati sono l'anandamide e il 2-AG. Alcuni degli altri endocannabinoidi sono Noladin Ether, Virodhamine e N-Arachidonoyl dopamina (NADA). Tutti questi endocannabinoidi sono responsabili del mantenimento dell'equilibrio all'interno dell'organismo.

Il sistema endocannabinoide è costituito da recettori dei cannabinoidi e cannabinoidi. I cannabinoidi sono come delle chiavi. Si legano con il recettore dei cannabinoidi, sbloccandoli e causando cambiamenti nel funzionamento delle cellule. Questi cambiamenti portano ad una varietà di effetti diversi in tutto il corpo. Quando si consuma cannabis, il THC e il CBD entrano nel sistema endocannabinoide e si legano con i recettori dei cannabinoidi. I due tipi di recettori dei cannabinoidi sono CB1 e CB2. La maggior parte dei recettori CB1, con cui il THC si lega, si trovano nel cervello. I recettori CB2, d'altra parte, sono sparsi in tutto il resto del corpo, ed è con questi recettori che il CBD si lega.

Quali sono i maggiori cannabinoidi?

the major cannabinoids

Esistono due tipi principali di cannabinoidi. I cannabinoidi endogeni, che sono prodotti naturalmente nel nostro corpo, e i cannabinoidi esogeni, noti anche come fitocannabinoidi per la loro origine dalle piante.

  • Tetraidrocannabinolo (THC)
    Questo cannabinoide è più comunemente associato alla marijuana. Può essere trovato in concentrazioni di marijuana fino al 30-40%.
  • Cannabidiolo (CBD)
    Il secondo cannabinoide principale della marijuana è il CBD. Non ha proprietà psicoattive e infatti lavora per abbassare gli effetti del THC.
  • Cannabinolo (CBN) 
    Il CBN non viene prodotto dalla pianta di cannabis, ma è il risultato di un'errata conservazione del THC. Quando il THC è esposto a luce o calore eccessivi, la struttura chimica cambia e diventa CBN.
  • Cannabicromene (CBC)
    Il CBC si presenta spesso come il secondo cannabinoide più diffuso dopo il THC. Proprio come il CBD, il CBC non si lega ai recettori CB1 nel cervello, il che significa che non ha proprietà psicoattive.
  • Cannabigerolo (CBG)
    Attraverso il processo enzimatico, il CBG agisce come base per gli altri cannabinoidi presenti nella marijuana.
  • 2-Arachidonoilglicerolo (2-AG)
    2-AG è un endocannabinoide che attiva i recettori CB1 che si trovano nel cervello. 2-AG è anche prodotto dal corpo e metabolizzato successivamente.
  • Anandamide
    L'anandamide è un altro endocannabinoide, che si trova nel corpo umano. Molti scienziati ritengono che sia responsabile degli "alti" livelli di adrenalina che molte persone provano dopo l'allenamento. Svolge un ruolo importante nel nostro stato d'animo e nel modo in cui ci sentiamo.

I cannabinoidi sono un gruppo eterogeneo di molecole. Condividono tratti caratteristici comuni. Gli endocannabinoidi vengono prodotti naturalmente dal nostro corpo e interagiscono con il sistema endocannabinoide, legandosi con i nostri recettori CB1 e CB2. Queste interazioni producono reazioni diverse, che possono avere effetti positivi per la nostra salute e il nostro benessere. 

2. Cosa sono i fitocannabinoidi?

 What are Phytocannabinoids

I fitocannabinoidi sono cannabinoidi, che si trovano sia nella cannabis che nella canapa. C'è un grande progresso nella comunità scientifica a favore delle proprietà medicinali dei fitocannabinoidi. Molti paesi in tutto il mondo hanno iniziato a mettere in discussione il modo in cui vedono la cannabis e le sue numerose applicazioni.

Sebbene la marijuana sia stata lodata per secoli per le sue proprietà medicinali, all'inizio del 1900 è stata classificata da molti governi come narcotico. Solo di recente i paesi sono tornati alla marijuana e ai suoi benefici.

Alcuni dei fitocannabinoidi più popolari sono il  (THC), e il cannabidiolo (CBD). Tutti i cannabinoidi prodotti dalle piante sono noti come fitocannabinoidi.

Alcuni ricercatori ritengono che sia stata una dieta a base di canapa che ha permesso ai nostri antenati decine di migliaia di anni fa di sviluppare un complesso sistema endocannabinoide di cui disponiamo oggigiorno.

Di seguito sono riportati alcuni dei fitocannabinoidi più comuni e come reagiscono e interagiscono con il nostro sistema endocannabinoide:

Cannabigerolo (CBG)

Il CBG è considerato il precursore della maggior parte degli altri fitocannabinoidi. Si ritiene che abbia un'ampia varietà di applicazioni terapeutiche diverse, dimostrando che è più efficace del CBD nella gestione del dolore neuropatico. Gli enzimi che si trovano nei tricomi convertono il CBG in uno degli altri 112 cannabinoidi che si trovano nella pianta di cannabis. Dopo questo processo, nella pianta matura rimane pochissimo CBG, solitamente meno dell'1%. Per saperne di più sul CBG clicca qui.

Cannabidivarina (CBDV)

Il CBDV è un altro cannabinoide non psicoattivo. È un analogo del CBD ed è composto da 3 molecole di carbonio (propile), invece di 5-carbonio (pentyl). Il CBDV condivide molte caratteristiche con il CBD, e attualmente sono in corso ricerche sul suo uso come anticonvulsivo.

Cannabidiolo (CBD)

Uno dei fitocannabinoidi più noti, il CBD trova la più ampia applicazione terapeutica ed è attualmente uno dei fitocannabinoidi più studiati. Non è psicoattivo, il che significa che non ti farà sballare come farebbe il THC. Questo rende legale l'acquisto ed il possesso del CBD in molti paesi del mondo. Viene attualmente utilizzato nel trattamento di una varietà di condizioni diverse. Il CBD è utilizzato come anticonvulsivo, immunostimolante, antidepressivo, antiossidante e come antitumorale, antipsicotico, antinfiammatorio, anti-insonnia, ansiolitico.

Tetraidrocannabinolo (THC)

Il THC è probabilmente il fitocannabinoide più noto di tutti! Quando si consuma marijuana e ci si sballa, il THC nella marijuana è ciò che ti influenza. Quando il THC si lega ai recettori CB1 nel cervello, stimola il rilascio di endocannabinoidi che regolano sia il nostro umore che il nostro appetito. Il THC è anche un potente rimedio antinfiammatorio, poiché la sua efficacia è venti volte superiore a quella di un'aspirina. Le proprietà psicoattive del THC hanno portato a fare pressione per far classificare la cannabis come narcotico. Per saperne di più sul THC clicca qui.

Cannabicromene (CBC)

Il CBC è un altro fitocannabinoide terapeutico che si trova nella cannabis. È considerato da molti il più potente cannabinoide anti-cancro. Il CBC interagisce con i recettori CB2 nelle cellule tumorali, e da questa interazione si producono antigeni di superficie. Un altro aspetto interessante del CBC è che è l'unico fitocannabinoide che si ritiene stimoli la crescita delle cellule cerebrali. Questo non è stato considerato possibile fino alla fine degli anni '90! Così questa convinzione ha alimentato la ricerca sull'uso del CBC come terapia anti-Alzheimer.

I fitocannabinoidi svolgono un ruolo importante nel nostro sistema endocannabinoide, ma la ricerca su di essi è ancora in una fase iniziale, a causa del suo blocco nel secolo scorso. Mentre la legalizzazione della cannabis e la sua riclassificazione a fini medicinali continua a crescere, sempre più ricerche e studi su di essa sono in corso di svolgimento.

3. Cos'è il THC?

what is THC

È importante notare che la cannabis è composta da una varietà di composti chimici - più di cento tipi diversi. Questi composti sono chiamati "cannabinoidi". Essi interagiscono con i recettori del sistema endocannabinoide del nostro corpo. Queste interazioni producono risposte diverse in tutto il nostro corpo.

I cannabinoidi sono metaboliti secondari. Ciò significa che non svolgono alcun ruolo nella crescita della pianta di cannabis. Invece, funzionano come sistema immunitario per la pianta di cannabis, aiutandola a combattere parassiti, infestanti, insetti e predatori.

Il modo più semplice per capire il sistema endocannabinoide è quello di immaginare i recettori diffusi in tutto il corpo come serrature, e i cannabinoidi come chiavi di quelle serrature. Quando i cannabinoidi giusti si legano ai recettori giusti, c'è una reazione chimica che sblocca le serrature.

Il THC, o tetraidrocannabinolo, è il composto che si trova nella cannabis o nella marijuana, responsabile di alti livelli di stimolazione nel cervello umano. Il chimico israeliano, Raphael Mechoulam, ha isolato e sintetizzato THC per la prima volta nel 1964 usando l'Hashish libanese. Il suo lavoro ha portato alla scoperta di altri cannabinoidi e ha anche migliorato la ricerca sul sistema endocannabinoide e i suoi recettori. Potreste essere sorpresi di apprendere che il nostro corpo produce tutti gli endocannabinoidi naturalmente. Non c'è nemmeno bisogno di fumare cannabis!

Il THC si lega ai recettori del nostro cervello e del sistema nervoso centrale, creando una reazione chimica che molte persone provano come uno sballo psicoattivo. Ci sono anche molte altre reazioni che gli scienziati stanno solo iniziando a capire.

Quando si sperimenta il THC per la prima volta, è importante farlo lentamente. Alcune persone possono scoprire che l'uso del THC può avere un effetto rilassante e calmante; altre persone provano livelli più elevati di ansia e paranoia. Un fatto interessante è che il CBD, un altro cannabinoide presente nella cannabis, può aiutare a ridurre gli effetti del THC. I diversi tipi di cannabis ti forniranno reazioni diverse, quindi è importante fare piccoli passi fino a quando non si capisce come reagisce il tuo corpo.

Effetti del THC

effects of THC

Alcuni degli effetti a breve termine dell'uso del THC possono includere:

  • Euforia
  • Rilassamento
  • Sedazione
  • Sollievo dal dolore
  • Problemi di memoria
  • Energia
  • Fame
  • Sonnolenza
  • Battito cardiaco accelerato
  • Secchezza delle fauci
  • Occhi rossi
  • Percezione del tempo rallentata
  • Ilarità
  • Stordimento
  • “Couch-lock,” o sensazione di pesantezza
  • Ansia/paranoia

Il THC possiede molti benefici medicinali che sono solo ora oggetto di ricerca. Sono in corso centinaia di studi sulla cannabis e sui suoi benefici per la salute. L'aumento della popolarità della cannabis e la sua legalizzazione per uso medicinale ha alimentato l'innovazione nell'industria medica e farmaceutica.

Benefici per la salute del THC

Health benefits of THC

Esistono diverse condizioni mediche, la cui chiave di volta può essere il THC:

  • PTSD
  • Dolore neuropatico e cronico
  • Insonnia
  • Nausea
  • Infiammazione
  • Artrite
  • Emicranie
  • Cancro
  • Morbo di Crohn
  • Fibromialgia
  • Morbo di Alzheimer
  • Sclerosi multipla
  • Glaucoma
  • ADHD
  • Apnea del sonno
  • Perdita di appetito

4. Cos'è il CBD?

Il CBD o cannabidiolo viene estratto dalla canapa o dalle piante di marijuana. È uno dei cannabinoidi più importanti che si trovano nella pianta di cannabis. Non è come il THC che provoca effetti psicoattivi.

Non ti sballerai con il CBD

Tl'unica cosa comune tra CBD e THC è che sono entrambi cannabinoidi e agiscono sui recettori del cervello. Sono prodotti naturalmente anche dal corpo umano, il che li rende la parte del sistema endocannabinoide. Aiuta a mantenere diversi tipi di processi fisiologici. Questi recettori si trovano naturalmente nel sistema nervoso e immunitario del nostro corpo. Una volta che il CBD interagisce con questi recettori si ottengono gli effetti.

Non solo il CBD è diverso dal THC, ma anche la ricerca ha sostenuto che il CBD può aiutare a controllare gli effetti più negativi del THC come l'ansia e la paranoia. Questo è il motivo per cui chi cerca l'erba con THC preferisce ricevere la varietà che ha un rapporto attendibile di CBD e THC. Aiuta a mantenere gli effetti che il THC ha sul nostro corpo e sulla mente. 

Cosa fa il CBD?

È importante rivolgere la nostra attenzione a ciò che questo piccolo ma potente composto può fare prima che possiamo approfondire ulteriormente i dettagli. Recentemente, il CBD sta dominando le discussioni relative alle applicazioni della cannabis e del CBD nel campo medico. Tuttavia, ciò non significa che gli utenti occasionali non apprezzano il prodotto. Ci sono alcune qualità uniche nel CBD che possono renderlo una parte importante della nostra routine quotidiana. L'uso del CBD è un modo naturale per ridurre lo stress e il dolore. Può aiutare il corpo a sentirsi più rilassato e a proprio agio, influenzando il rilascio dei recettori nel Sistema Nervoso Centrale. 

5. Cos'è il CBN?

What is CBN

Sei curioso riguardo ad alcuni dei cannabinoidi meno conosciuti come il CBN? Allora vediamo cos'è il CBN e quali sono alcuni dei suoi benefici medicinali.

Esistono circa 113 diversi cannabinoidi che si trovano nella pianta di cannabis, e tutti possono svolgere un ruolo importante nei nostri sistemi endocannabinoidi e nella salute e nel benessere. Come il tetraidrocannabinolo (THC), e il cannabidiolo (CBD), cannabinolo (CBN) è uno di quei 113 cannabinoidi. Le proprietà del CBN sono simili a quelle del CBD, perché il CBN non ha effetti psicoattivi sul cervello. Quindi, se il vostro obiettivo è quello di ottenere alto, si consiglia di trasmettere CBN. Tuttavia, il CBN presenta altri benefici medicinali interessanti e potenzialmente in grado di cambiare la vita.

Il CBN si trova spesso in quantità maggiori nelle vecchie piante di cannabis. Man mano che il THC invecchia, o è esposto all'ossigeno nel tempo, cambia in CBN. Quindi, se si lasciano le piante di cannabis incustodite per mesi o anni, è molto probabile che il THC contenuto in esse si trasformi in CBN.

Alcuni dei benefici che gli scienziati e i ricercatori che stanno studiando il CBN hanno scoperto, includono:

increase anandamide levels in your body

  • Sollievo dal dolore
  • Promozione della crescita di cellule ossee
  • Anti-insonnia
  • Anti-infiammatorio
  • Anti-batterico
  • Stimolante dell'appetito
  • Anti-convulsivo

Uno degli aspetti più promettenti del CBN è il suo effetto sedativo. La ricerca sulle proprietà del CBN è arrivata al punto di suggerire che 5 mg di CBN potrebbero equivalere ad una dose di diazepam di 10 mg. Il beneficio del CBN rispetto al diazepam è che il primo è un sollievo dal dolore e un aiuto per dormire, e le probabilità di dipendenza sono minime. Molti prodotti antidolorifici a base di oppioidi hanno anche gravi effetti collaterali e una maggiore possibilità di dipendenza, specialmente tra i più giovani.

Se ti piace dormire bene la notte usando la cannabis, un po' di CBN potrebbe essere uno dei più efficaci ausili per dormire! A differenza del THC, il CBN non influisce sul cervello e ti lascerà con la mente lucida. Tuttavia, c'è un lato negativo del CBN - non è presente in natura nelle stesse quantità di THC o CBD. Mentre i fiori o le gemme di cannabis possono contenere fino al 30% di THC o CBD, di solito contengono meno dell'1% di CBN.

6. Cos'è il CBC?

What is CBC

Curiosi di saperne di più sul CBC e su cosa sia il CBC? Allora vale la pena leggere questo articolo.

Analogamente al THC (tetraidrocannabinolo) e al CBD (cannabidiolo), il CBC o cannabichromene è un altro cannabinoide comune presente nella cannabis. Il CBC è considerato uno dei sei cannabinoidi principali, ma non è così studiato come il CBD o il THC. Gli scienziati stanno ancora rivelando tutti i segreti che il CBC e gli altri cannabinoidi stanno nascondendo.

Come il CBD, il CBC non ti farà sballare o ti lascerà "couch locked" come fa il THC. È un composto non psicoattivo, ma ha comunque una varietà di potenziali benefici per la salute. Il CBC si lega male con i recettori CB1 situati nel cervello. È più probabile che si leghi al recettore vanilloide 1 (TRPV1) e al potenziale recettore transitorio anchirina 1 (TRPA1), che sono stati collegati alla percezione del dolore. Quando si consuma CBC e si lega con questi recettori, il numero naturale di endocannabinoidi del corpo aumenta.

Come altri cannabinoidi ed endocannabinoidi, gli scienziati ritengono che il CBC funziona meglio quando viene combinato con la variante cannabinoidi. La reazione della CBC al CBD e al THC non è stata ancora studiata correttamente. La crescita dei mercati legali della marijuana medica e la progressiva legalizzazione della marijuana in tutto il mondo sta stimolando un aumento della ricerca e degli studi.

Potenziale medicinale del CBC

CBC’s medicinal potential

Mentre la ricerca è ancora in corso, ci sono già alcuni potenziali benefici medicinali legati al CBC. Sebbene la marijuana sia stata usata in medicina per secoli, la sua classificazione come narcotico all'inizio del 1900 ha rallentato la ricerca su come funziona con il nostro corpo e su come i cannabinoidi influenzano i nostri sistemi endocannabinoidi.

Il CBC ed il cancro

Il CBC potrebbe potenzialmente essere un alleato molto potente nella lotta contro il cancro. Questo perché il CBC interagisce con il nostro sistema endocannabinoide e con l'anandamide. L'anandamide si è dimostrato vitale nella lotta contro il cancro al seno e il CBC potrebbe ridurre il suo tasso di assorbimento nel sangue, il che significa che l'anandamide potrebbe circolare in tutto il nostro corpo per periodi di tempo più lunghi. Uno studio condotto di recente ha dimostrato che la CBC potrebbe anche rallentare e inibire l'infiammazione e la crescita tumorale.

Il CBC, il dolore e l'infiammazione

CBC blocca sia l'infiammazione che il dolore, entrambi associati all'osteoartrite. L'uso dei cannabinoidi può essere un modo più sano per gestire il dolore e l'infiammazione, evitando i brutti effetti collaterali associati alla prescrizione medica e al sollievo dal dolore da oppioidi.

Il CBC e le cellule cerebrali

Uno studio del 2013 ha dimostrato che il CBC ha avuto un effetto positivo sulle cellule staminali staminali progenitrici neurali (cellule NSP) dei topi. Queste cellule sono essenziali per il sano funzionamento del cervello. Questo potrebbe essere un importante passo avanti nella lotta contro il morbo di Alzheimer.

Il CBC e acne

Molti cannabinoidi, compreso il CBC, hanno dimostrato di essere potenti inibitori dell'acne e di altre malattie della pelle.

Il CBC e la depressione

Il CBC funziona bene se associato al THC e al CBD come arma per aiutare a combattere condizioni di salute mentale come ansia, stress, ADD, PTSD e depressione.

7. Cos'è il CBG?

What is CBG?

Oltre ai due cannabinoidi più noti, CBD (cannabidiolo) e THC (tetraidrocannabinolo), la cannabis contiene anche altri cannabinoidi come il CBG (cannabigerolo). Mentre il CBG può non essere presente nelle stesse quantità di altri cannabinoidi, ha un ruolo importante da svolgere.

Il CBG è simile al CBD in quanto non contiene proprietà psicoattive e non vi darà quella sensazione che provate quando consumate ceppi di cannabis con alti livelli di THC. Il CBG si trova di solito solo a livelli molto bassi, circa l'1%.

La cosa interessante del CBG è che sia il CBD che il THC nascono come CBG. La pianta di cannabis produce acido cannabigerolico (CBGA), che è il precursore di tre dei più importanti acidi cannabinoidi - THCA, CBDA e CBCA. Gli enzimi all'interno della pianta di cannabis trasformano il CBGA in CBDA o THCA. Il rispettivo acido viene poi attivato dalla luce o dal calore e si trasforma in CBD o THC. Con la maggior parte dei ceppi di marijuana, il CBGA viene rapidamente convertito in CBDA o THCA.

Nel tentativo di ottenere varietà di cannabis con maggiori quantità di CBG, i coltivatori e gli allevatori hanno provato l'ibridazione delle piante e la manipolazione genetica. Per recuperare più CBG dalle piante di cannabis, queste ultime devono essere raccolte in un certo periodo di tempo durante il ciclo di crescita. I coltivatori devono individuare quando è presente la quantità massima di CBG, che normalmente è di sei settimane nel ciclo di crescita di otto settimane.

I potenziali benefici medici del CBG

The potential medical benefits of CBG

All'interno del nostro corpo, il sistema endocannabinoide lavora duramente per mantenere il nostro corpo in equilibrio in uno stato di omeostasi. Gli endocannabinoidi aiutano a controllare diverse aree del corpo, con i recettori nervosi diffusi in tutto il cervello e il tronco. Il CBG influenza aree specifiche del corpo, e ci sono state molte ricerche promettenti focalizzate su quest'area.

Il CBG ed il Glaucoma

Il CBG è un vasodilatatore molto potente e possiede molti benefici neuroprotettivi. Dato che ci sono recettori endocannabinoidi situati all'interno della struttura oculare, si ritiene che il CBG sia uno dei migliori cannabinoidi per il trattamento del glaucoma, diminuendo la quantità di pressione intraoculare negli occhi.

Il CBG ed il Colon Irritabile

Durante un recente studio sui topi, gli scienziati hanno scoperto che il CBG è stato efficace nel diminuire le caratteristiche infiammatorie del colon irritabile.

Il CBG e la Malattia di Huntington

La malattia di Huntington è caratterizzata da degenerazione delle cellule nervose e danni al cervello. Durante uno studio sui topi condotto nel 2015, i ricercatori hanno scoperto che il CBG protegge i neuroni e ostacola la degenerazione delle cellule nervose.

Il CBG ed il Cancro

Anche il CBG si è dimostrato prezioso nella lotta contro il cancro - blocca i recettori responsabili della crescita delle cellule tumorali e inibisce tale crescita.

8. Cos'è il 2-AG?

What is 2-AG

Il 2-Arachidonoilglicerolo o 2-AG è uno dei principali endocannabinoidi e fa parte del sistema endocannabinoide insieme all'anandamide. 2-AG interagisce con entrambi i tipi di recettori CB situati nel sistema nervoso centrale e periferico del nostro corpo. 2-AG è un agonista per entrambi i recettori CB, ed è la molecola di legame primario per il recettore CB2.

Il 2-AG è tra le molecole estratte dall'acido arachidonico o da altri due acidi grassi essenziali al carbonio 20 - DGLA e EPA. Queste molecole vengono chiamate "eicosanoidi" e sono versioni ossidate degli acidi grassi essenziali. Svolgono un ruolo importante in diverse funzioni e processi corporei come l'immunità o l'infiammazione.

Essendo uno degli endocannabinoidi più diffusi nel nostro corpo, il 2-AG svolge un ruolo importante nella regolazione dell'appetito, nella gestione del dolore e nelle funzioni del sistema immunitario. Ci sono diversi modi per aumentare i livelli di 2-AG nel vostro corpo. La cannabis è una di queste opzioni, ma ci sono anche modi per aiutare il sistema endocannabinoide senza cannabis:

boost 2-AG levels

La tua dieta

Poiché il 2-AG è costituito essenzialmente da grassi, o acido linoleico metabolizzato, è possibile mangiare cibi ricchi di acidi linoleici come uova, pollame, cereali e semi di canapa. Per aumentare i livelli di 2-AG, diete ad alto contenuto di acidi grassi essenziali omega-6 è un ottimo modo per iniziare. Ricordate di consumare la stessa quantità di acidi grassi omega-3 e omega-6 per ottenere il massimo beneficio per il tuo sistema endocannabinoide.

Probiotici

Alcune ricerche suggeriscono che i probiotici aiutano ad aumentare la funzione dei recettori CB2 situati nell'intestino. Si possono mangiare cibi prebiotici come porri, carciofi, cipolle e aglio. Aiuta anche a mangiare un sacco di verdure verdi ad alta fibra.

Riposo

Il riposo è un ingrediente essenziale per mantenere l'equilibrio del sistema endocannabinoide. Assicurati di dormire regolarmente ogni giorno.

9. Cos'è l'Anandamide?

What is Anandamide

 Se sei interessato a saperne di più sugli endocannabinoidi come l'anandamide e il sistema endocannabinoide, allora continua a leggere.

N-arachidonoylethanolamine (Anandamide), è un analogo endogeno del THC. È interessante notare che l'anandamide è anche conosciuta come la "molecola della beatitudine", o la versione del THC del corpo stesso. L'anandamide viene prodotta dal nostro corpo ed è molto simile al THC nel suo contenuto chimico. Si lega agli stessi recettori del sistema endocannabinoide e potrebbe agire come neurotrasmettitore e stimolatore dell'umore.

A differenza del THC, CBD, CBN, l'anandamide è un endocannabinoide. I cannabinoidi si trovano nella pianta di cannabis, mentre gli endocannabinoidi vengono prodotti naturalmente dal nostro corpo. L'anandamide è prodotta all'interno delle membrane cellulari e dei tessuti del corpo. Viene sintetizzato dall'N-arachidonoyl fosfatidil-fosfatidiletanolammina e scomposto dall'idrolasi dell'ammide degli acidi grassi, un enzima.

L'anandamide interagisce e si lega con entrambi i tipi di recettori dei cannabinoidi nel cervello (CB1 e CB2). L'anandamide è considerato un composto fragile in quanto, una volta assorbito dall'organismo, si scompone rapidamente nei suoi componenti. L'anandamide viene prodotta nella parte del cervello che è responsabile della memoria, del controllo del movimento e dei processi di pensiero avanzati. Inoltre, l'anandamide svolge un ruolo importante in molti processi fisiologici come la gestione dell'appetito, la gestione del dolore e la fertilità.

Come funziona l'anandamide nel corpo umano

How anandamide works in the human body

L'anandamide funziona interagendo con i recettori che fanno parte del sistema endocannabinoide. Questi recettori si trovano nel cervello e in tutto il tronco. Agiscono come serrature, e i cannabinoidi ed endocannabinoidi agiscono come chiavi di queste serrature - i cannabinoidi e gli endocannabinoidi si legano con i recettori e creano reazioni chimiche. Nel sistema nervoso centrale, l'anandamide si lega principalmente con i recettori CB1, mentre nella parte periferica si lega con i recettori CB2.

Secondo un articolo pubblicato nel Journal of Clinical Investigation nel 2005, si credeva che l'anandamide aiutasse a promuovere la neurogenesi. L'articolo affermava che l'anandamide, tra gli altri cannabinoidi, promuoveva la neurogenesi nella parte del cervello responsabile della gestione della nostra memoria, della nostra capacità di apprendimento e delle nostre emozioni. Hanno anche dimostrato di avere alcuni effetti antidepressivi.

Un foglio del 2007 che è stato pubblicato dal dipartimento di ricerca dell'Università del Michigan ha dichiarato che l'anandamide svolge un ruolo importante nel determinare le nostre abitudini alimentari e nel generare sensazioni di piacere e motivazione. Lo studio ha dimostrato che una certa quantità di anandamide, iniettata nel proencefalo di un topo, in seguito raddoppia la durata della sua reazione quando ha ricevuto una ricompensa per aver completato un compito stabilito. Tuttavia, l'andamide non ha influenzato la reazione dei topi quando non hanno ricevuto una ricompensa.

Altri studi, condotti presso l'Università della California e l'Università del Connecticut, hanno scoperto che l'aumento della quantità di anandamide nel cervello umano potrebbe aiutare nel sollievo dei sintomi associati all'ansia e alla depressione.

Modi per aumentare i livelli di anandamide nel tuo corpo

Ways to increase anandamide levels in your body

Se dopo aver letto tutti quegli studi che sostengono i potenziali benefici per la salute di anandamide, vorresti anche provare ad aumentare i livelli di questo endocannabinoide, ci sono alcuni semplici modi per farlo:

  • Facendo esercizio fisico
  • Mangiando cioccolato fondente
  • Mangiando tartufi

10. Conclusione

Anche se i cannabinoidi variano per proprietà, usi e benefici, tutti loro, come parte della pianta di cannabis, offrono l'opportunità di trattare condizioni mediche, dolore, ansia, ecc. senza l'uso di sostanze artificiali. Quindi la prossima volta che cerchi opzioni alternative per la medicina, prova uno dei prodotti a base di cannabis - non te ne pentirai!

Questo articolo è stato scritto da un autore indipendente e di terze parti specializzato nella ricerca su CBD, canapa e cannabis. Qualsiasi opinione, consiglio o raccomandazione espressa nell'articolo non riflette l'opinione di Formula Swiss AG o dei nostri dipendenti. Non facciamo alcuna affermazione su nessuno dei nostri prodotti e rimandiamo al nostro disclaimer per ulteriori informazioni.

Formula Swiss
Formula Swiss


Lascia un commento

I commenti verranno approvati prima di essere pubblicati

Join our our newsletter to get a free welcome gift