Come il CBD può aiutare a migliorare il sistema immunitario

4 minuti di lettura

Come il CBD può aiutare a migliorare il sistema immunitario

Il CBD è ricercatissimo giorno e notte per scoprire le sue qualità nascoste. Oltre ad essere famoso per il trattamento di malattie mentali, cardiache e altre, ha anche un impatto molto positivo sul sistema immunitario umano. Dal momento che il sistema immunitario è responsabile per diagnosticare qualsiasi malattia e contribuisce a combattere e fornire protezione contro le malattie. Il sistema immunitario rileva i pericoli imminenti per la salute di una persona e prepara il corpo a difendersi. Il sistema immunitario dovrebbe essere in grado di mantenere un equilibrio di autodifesa senza causare autolesioni, quando il sistema immunitario non funziona a dovere, allora la risposta immunitaria è indebolita, il che porta all'autoimmunità. L'autoimmunità provoca un attacco ai tessuti sani che si traduce in numerose malattie autoimmuni, tra cui cancro, HIV/AIDS, sclerosi multipla, allergie e varie malattie infiammatorie.

Il sistema immunitario ed i cannabinoidi

Sebbene i cannabinoidi sono disponibili in vari sistemi dell'organismo, il sistema immunitario dipende anche dalle funzioni svolte dagli endocannabinoidi. Nonostante siano necessarie ulteriori ricerche per studiare la relazione del sistema immunitario con il sistema endocannabinoide, si ritiene che cannabinoidi mirati come il CBD aiutano a ridurre le risposte autoimmuni e le risposte infiammatorie che sono la principale causa di sclerosi, cancro e HIV.

Il CBD ed il sistema immunitario

Gli studi rivelano che il CBD possiede proprietà antinfiammatorie, che possono essere utili per inibire il sistema immunitario riducendo l'infiammazione. Poiché la maggior parte delle malattie autoimmuni sono dovute all'infiammazione, il CBD è tendenzialmente molto efficace nel rafforzare il sistema immunitario. Il CBD è un soppressore immunitario, quindi ha effetti positivi quando il sistema immunitario diventa iperattivo o indebolito. Un sistema immunitario iperattivo causa una reazione eccessiva quando si scontra con allergeni o malattie e può anche causare autolesionismo dell' organismo. Come nel caso della sclerosi multipla, dove il sistema immunitario diventa iperattivo e danneggia il sistema nervoso centrale distruggendo le fibre nervose e i tessuti cicatriziali. Recentemente, il CBD si è dimostrato efficace nel ridurre il dolore nei pazienti con sclerosi multipla migliorando la mobilità.

Il CBD e l'infiammazione

L'infiammazione, oltre ai suoi aspetti negativi, è vitale per il sistema immunitario per inibire le infezioni. L'infiammazione è la risposta immunitaria necessaria per prevenire la diffusione delle malattie isolando le cellule danneggiate e infette. Pertanto, l'infiammazione è necessaria per combattere alcune malattie del corpo e prevenirle può indebolire il sistema immunitario. Tuttavia, il CBD può anche essere utilizzato per mantenere un equilibrio tra le funzioni del sistema immunitario.

Il CBD ed il cancro

Un sistema immunitario indebolito porta al cancro, e il CBD è anche in grado di combattere il cancro rafforzando il sistema immunitario. Una delle funzioni del sistema immunitario è quella di dire alle cellule malate e invecchiate di autodistruggersi. Come per il cancro, le cellule danneggiate dimenticano la loro capacità di autoregolazione e la malattia si diffonde rapidamente nel corpo a causa della proliferazione delle cellule. Studi su animali e di laboratorio dimostrano che il CBD aiuta nell'autodistruzione delle cellule danneggiate, che portano all'apoptosi e, infine, ad una riduzione della crescita tumorale. La metastasi è stata anche il risultato dello studio sui topi che ha ridotto la diffusione delle cellule tumorali. In questo modo è stato possibile rafforzare il sistema immunitario e ridurre la nausea, il vomito e le varie condizioni causate dalla chemioterapia nei pazienti con tumore.

Il CBD e l'HIV/AIDS

La disfunzione del sistema immunitario e le sue prestazioni non ottimali sono una delle cause dell'HIV/AIDS. L'HIV compromette il sistema immunitario, a causa del quale il corpo perde la sua capacità di combattere il virus. Poiché il CBD è in grado di migliorare le prestazioni del sistema immunitario, tende ad essere una valida opzione nel trattamento dell'HIV. Uno studio condotto nel 2015 ha scoperto che i pazienti che hanno consumato il CBD hanno meno carica virale e più cellule immunitarie CD4 che combattono l'HIV rispetto ai pazienti normali. Un altro studio precedente del 2003 ha rivelato che attraverso l'uso del CBD il numero di cellule T può essere aumentato, le cellule T sono utilizzate per distruggere gli agenti patogeni nocivi e sono parte integrante del sistema immunitario. Inoltre, studi recenti dimostrano che il CBD può anche essere utile per inibire la progressione dell'HIV in AIDS inibendo la funzione delle cellule dendritiche plasmacitoidi.

Il CBD e le condizioni neuroinfiammatorie

Il sistema immunitario svolge un ruolo importante anche in condizioni neuroinfiammatorie e neurodegenerative come ictus, lesioni alla testa e ischemia cerebrale, una condizione in cui il flusso di sangue al cervello è insufficiente. Il CBD viene utilizzato per garantire sia la neurogenesi che la neurodegenerazione che porta alla promozione di tessuti nervosi del cervello nuovi e degenerativi. La ricerca che ha concluso questi risultati è stata tuttavia condotta sugli animali, sono necessarie ulteriori prove per dimostrare gli effetti significativi.

Il CBD può migliorare il sistema immunitario?

Ebbene, siccome sono stati descritti vari effetti del CBD sulle funzioni del sistema immunitario. Non è ancora chiaro e nessun organo può affermare che il CBD può influenzare il sistema immunitario con gli stessi risultati conclusivi. I risultati possono variare per quanto riguarda le funzioni del sistema immunitario e le risposte immunitarie sono ancora sconosciute. Tuttavia, una cosa sufficientemente chiara è che il CBD influisce in qualche modo sulle risposte immunitarie dell'organismo, ma fino a che punto il CBD debba essere usato per ottenere i massimi benefici deve ancora essere analizzato.

Il sistema immunitario presenta due modi in cui combatte le malattie, l'immunità cellulo-mediata e l'immunità umorale. Per mantenere il giusto equilibrio tra le immunità è necessario per mantenere ottimali le funzioni del sistema immunitario. Si dice che il sistema endocannabinoide controlla e regola il giusto equilibrio tra risposte umorali e risposte cellulo-mediate. Pertanto, la stimolazione dell'ECS attraverso cannabinoidi attivi come il CBD aiuta a migliorare la salute, l'equilibrio, la reattività e le funzioni del sistema immunitario. Il CBD e l'ECS sono fortemente coinvolti nel mantenimento di un sistema immunitario funzionante in modo ottimale.

Il consumo di CBD per il mantenimento del sistema immunitario dovrebbe sempre essere consigliato dai professionisti. È necessario sottoporsi a controlli regolari per ottenere i risultati desiderati dopo il consumo di CBD.

Bibliografia

https://www.marijuanabreak.com/cbd-and-your-immune-system
https://hightimes.com/health/does-cannabis-affect-your-immune-system/


Lascia un commento

I commenti verranno approvati prima di essere pubblicati

Join our our newsletter to get a free welcome gift