L'uso di cannabis dopo un intervento chirurgico alla spalla è legato a una minore prescrizione di oppioidi

Un uomo con una spalla dolorosa

Introduzione

In uno studio rivoluzionario pubblicato sulla rivista Orthopedics, i ricercatori hanno scoperto una significativa correlazione tra l'uso di cannabis dopo un intervento chirurgico alla spalla e una minore dipendenza dagli oppioidi su prescrizione. Questa scoperta apre un nuovo capitolo nell'esplorazione in corso della cannabis come alternativa valida per la gestione del dolore post-operatorio.

Approfondimenti dello Studio: Cannabis e Riduzione delle Prescrizioni di Oppioidi

Il Dipartimento di Chirurgia Ortopedica dell'Università del Connecticut ha condotto uno studio approfondito coinvolgendo più di 67.000 pazienti sottoposti a interventi chirurgici alla spalla. La ricerca ha concluso che i pazienti che utilizzavano la cannabis immediatamente dopo l'operazione avevano meno prescrizioni di oppioidi e ricevevano dosi totali di milligrammi di morfina (MME) più basse nei primi tre giorni successivi all'intervento​.

Metodologia e Risultati Chiave

Utilizzando il database PearlDiver, lo studio ha confrontato l'uso di oppioidi nei pazienti con e senza segnalazioni di uso di cannabis dopo una riduzione aperta e fissazione interna dell'omero prossimale. I risultati hanno evidenziato una significativa differenza nei modelli di prescrizione di oppioidi tra questi due gruppi, con il gruppo della cannabis che mostrava una riduzione evidente del consumo di oppioidi​.

Implicazioni Più Ampie della Cannabis nella Gestione del Dolore

Questo recente studio si allinea con un crescente corpo di ricerca che indica il ruolo della cannabis nella riduzione delle prescrizioni di oppioidi. Studi simili hanno mostrato risultati positivi in diverse procedure chirurgiche, comprese fusioni cervicali, interventi al polso, all'anca e al ginocchio​​. Questa tendenza suggerisce un potenziale più ampio della cannabis nel campo della gestione del dolore post-operatorio.

Studi Comparativi e Conclusioni

Ricerche ulteriori confermano questi risultati, comprese le ricerche su pazienti affetti da dolore cronico alla schiena, dove la certificazione per l'uso della cannabis ha portato a una riduzione delle prescrizioni medie giornaliere di oppioidi​​. Inoltre, l'attuazione delle leggi sulla marijuana medica è stata associata a una diminuzione delle prescrizioni di oppioidi sotto Medicare Parte D di oltre 2 milioni di dosi giornaliere all'anno​​.

Studi aggiuntivi, come quelli focalizzati sulla chirurgia elettiva di discectomia e fusione cervicale anteriore (ACDF), hanno osservato tendenze simili, con pazienti che utilizzano la cannabis che necessitano di meno farmaci oppioidi per il dolore dopo l'intervento​​. In sintesi, questi studi suggeriscono il potenziale della cannabis come strumento di riduzione del danno nella crisi degli oppioidi, indicando la sua capacità di migliorare la qualità della vita dei pazienti e gli esiti della salute pubblica​​.

Il Ruolo della Cannabis nel Trattamento del Dolore Cronico

La cannabis è sempre più riconosciuta come un analgesico di prima linea per la gestione del dolore cronico. Ciò è testimoniato dall'alto numero di pazienti iscritti ai registri di cannabis medica a livello statale che elencano il dolore cronico come loro condizione di idoneità. Inoltre, le Accademie Nazionali delle Scienze e della Medicina hanno confermato l'efficacia della cannabis nel trattamento del dolore cronico, rafforzando così la sua credibilità come opzione valida per la gestione del dolore​​.

In Sintesi

La convergenza di questi studi presenta un argomento convincente per considerare la cannabis come trattamento alternativo o complementare agli oppioidi nella gestione del dolore post-operatorio. Mentre la comunità medica continua a cercare modi per combattere la crisi degli oppioidi, il ruolo della cannabis nella riduzione della dipendenza dagli oppioidi dopo un intervento chirurgico diventa sempre più pertinente​​.

Torna al blog

Lascia un commento

Si prega di notare che, prima di essere pubblicati, i commenti devono essere approvati.

Robin Roy Krigslund-Hansen

Robin Roy Krigslund-Hansen

About the author:

Robin Roy Krigslund-Hansen è noto per la sua vasta conoscenza ed esperienza nei campi della produzione di CBD e canapa. Con una carriera che si estende per oltre un decennio nell'industria della cannabis, ha dedicato la sua vita a comprendere le complessità di queste piante e i loro potenziali benefici per la salute umana e l'ambiente. Nel corso degli anni, Robin ha lavorato instancabilmente per promuovere la piena legalizzazione della canapa in Europa. La sua affascinazione per la versatilità della pianta e il suo potenziale per una produzione sostenibile lo hanno portato a intraprendere una carriera in questo campo.

Maggiori informazioni su Robin Roy Krigslund-Hansen

Prodotti Correlati