La cannabis migliora l'alleviamento del dolore da oppioidi

47 19, mercoledì 2 minuti di lettura

La cannabis migliora l'alleviamento del dolore da oppioidi

La dipendenza da oppioidi è uno dei problemi peggiori di cui la maggior parte delle persone soffre. Alle persone piace prendere il controllo dei farmaci da banco a causa del dolore. Tuttavia, non sanno che se continueranno a prendere gli antidolorifici senza alcuna efficacia, saranno dipendenti dalle droghe. Per questo motivo gli esperti hanno condotto ricerche su come usare gli oppioidi con la cannabis per alleviare il dolore. Dopo ricerche ed esperimenti, gli esperti hanno potuto affermare che l'uso di una dose mista di cannabis e oppiacei o l'aggiunta di cannabis al piano di trattamento dei pazienti produrrà i seguenti effetti positivi.

Alleviamento del dolore

Il dolore è il problema più grande a causa del quale i pazienti preferiscono assumere oppioidi e altri antidolorifici. Tuttavia, sappiamo tutti che la CBD è molto efficace contro il dolore. Può inibire il rilascio di neurotrasmettitori sul corpo che causano un forte dolore. Per questo motivo i pazienti non dovranno soffrire di alcun tipo di dolore. Gli esperti stanno trovando il modo di introdurre il CBD nel piano di trattamento dei pazienti in modo tale che i pazienti non saranno in grado di scoprire di essere sostenuti da rimedi naturali. In caso contrario, potrebbero resistere all'uso della cannabis prima ancora di notare qualsiasi effetto positivo.

Ridurre la dipendenza

Uno dei maggiori vantaggi dell'uso della cannabis come antidolorifico è che riduce la dipendenza dagli oppioidi. I pazienti non correranno in farmacia anche quando soffrono di dolori minori. La cannabis e soprattutto la CBD non ha effetti psicotici. Ecco perché non solo riduce la dipendenza dagli oppiacei, ma aiuta anche a proteggere i pazienti dalla dipendenza da oppiacei. La cannabis non crea dipendenza, il che significa che i pazienti non dovranno soffrire di alcun tipo di dipendenza.

Niente più effetti collaterali

Un problema comune che la maggior parte dei pazienti ha a che fare con gli effetti collaterali di diversi farmaci e oppiacei che hanno assunto. Secondo recenti ricerche, gli oppioidi e gli antidolorifici colpiscono direttamente i reni e il fegato. Ci sono alcune sostanze chimiche negli oppioidi che non sono filtrate dal fegato e dal rene. Se continuerete a consumare oppioidi dovrete affrontare alcuni pericolosi effetti collaterali che ne derivano. Tuttavia, nel piano di trattamento in cui il dosaggio degli oppiacei sarà cambiato con la cannabis, i pazienti non dovranno affrontare alcun effetto collaterale. I medici possono ridurre lentamente il dosaggio degli oppiacei e aumentare la dose di cannabis per assicurare ai pazienti una vita sana una volta risolto il loro problema.

Questo effetto di risparmio di oppioidi sarà utile in molti modi una volta che i medici inizieranno ad usarlo per aiutare i pazienti. Permetterà di aiutare contro vari problemi di salute e di assicurare ai pazienti che non dovranno soffrire di alcun tipo di dipendenza.

Questo articolo è stato scritto da un autore indipendente e di terze parti specializzato nella ricerca su CBD, canapa e cannabis. Qualsiasi opinione, consiglio o raccomandazione espressa nell'articolo non riflette l'opinione di Formula Swiss AG o dei nostri dipendenti. Non facciamo alcuna affermazione su nessuno dei nostri prodotti e rimandiamo al nostro disclaimer per ulteriori informazioni.


Lascia un commento

I commenti verranno approvati prima di essere pubblicati

Join our our newsletter to get a free welcome gift