Disturbo da Deficit di Attenzione

Il CBD può aiutare a migliorare la concentrazione?

Il CBD può aiutare a migliorare la concentrazione?

Nel caso in cui aveste mai dovuto affrontare difficoltà di concentrazione, da bambino o da adulto, durante un esame o altre attività, probabilmente saprete già quanto possa essere spiacevole. L'assenza di concentrazione può avere impatti fastidiosi per l'uomo, tra cui la perdita di tempo e una cattiva esecuzione. Si può essere vittime di un blocco e di abbagli. Una parte degli indizi includono problemi nel rimanere calmi in situazioni in cui si dovrebbe restare seduti ed in silenzio. Alcune persone possono trovare che in queste situazioni abbiano difficoltà a rimanere concentrati. Pensando anche che se non trattata, la concentrazione e il deficit di concentrazione possono influenzare ogni aspetto della vita quotidiana, compresa la preparazione, la carriera, la famiglia, i legami, i soldi e persino la soddisfazione personale.

Coloro che in passato hanno sofferto un deficit di attenzione e concentrazione sanno che gli effetti collaterali non devono essere sopravvalutati. Un individuo può sedersi alla postazione di lavoro, con una tazza di caffè espresso a portata di mano; solo per realizzare che è già mezzogiorno e ha svolto poco lavoro, ed il supervisore deve riceverlo entro sera. Gli individui influenzati da questa condizione possono imbattersi in un'infinita stanchezza che non permette loro di fare commissioni, repentine esplosioni di rabbia, scarsa fiducia di poter realizzare qualcosa, e scarse attitudini autoritarie. Questi individui hanno un pericolo sei volte maggiore di sviluppare altri disturbi mentali non realmente correlato con l'attenzione e la concentrazione.

Come funziona il CBD per la concentrazione?

Il CBD interagisce direttamente con la dopamina del cervello che è un neurotrasmettitore chimico responsabile della memoria, della concentrazione e della consapevolezza mentale. Nel momento in un individiuo possiede una minore attenzione e concentrazione, ciò implica che i livelli di dopamina sono bassi. Anche se fumare o ingerire marijuana può aumentare i livelli di dopamina, si rischia di assumerne in modo eccessivo, il che ostacola la memoria e la concentrazione. L'ingestione di CBD non consente un aumento irregolare dei livelli di dopamina nel cervello. La corretta composizione dell'olio di CBD proveniente dalla giusta varietà aiuterà a migliorare la concentrazione e in generale l'esecuzione sia a scuola che al lavoro. Le procedure come, ad esempio, l'ispirazione e il controllo motorio sono correlati alle scariche di dopamina nell'organismo.

I consumatori di CBD con livelli più elevati di dopamina a livello cerebrale hanno migliorato la concentrazione mentale. Nonostante il fatto che il THC, l'altro vero componente della cannabis che ha delle enormi capacità di concentrazione mentale, presenta altri effetti indesiderati che il consumatore non gradisce avere. Una parte degli impatti negativi comprendono un'inclinazione ad essere inquieti e nevrotici. Per questo motivo è tutt'altro che una scelta di cura praticabile per la concentrazione. La varietà corretta di cannabis ad alto contenuto di CBD è la migliore per produrre oli di CBD e altri elementi con CBD che possiedono un impatto lenitivo e rilassante. Pertanto, gli individui che presentano problemi di attenzione e concentrazione beneficiano delle proprietà del CBD contro l'ansia e in aggiunta al cambiamento di concentrazione mentale.

Alcune ricerche del passato hanno dimostrato che l'olio di CBD aiuta le persone con scarsa attenzione e problemi di concentrazione. Gli specialisti hanno motivato il fatto che il CBD completa il corpo espandendo i livelli di concentrazione che a quel punto consentono al consumatore di dedicarsi agli incarichi e di affrontarli con un'inclinazione più attenta. Inoltre le persone possono dormire molto più a lungo tra i periodi di esami, mantenendosi produttive, aggiornandosi e ottenendo grandi risultati nelle loro ricerche.

Gli studi, la scuola e l'università sono spesso impegnativi e si focalizzano sulle valutazioni. I problemi di concentrazione possono essere un ostacolo. Il CBD offre una soluzione per la concentrazione. Gli studenti possono ottenere voti inadeguati a causa della bassa concentrazione in classe e durante gli esami privati. Altri possono essere espulsi essendo un ostacolo e, purtroppo, non essere valutati da insegnanti insensibili che potrebbero non comprendere la questione. Le implicazioni del CBD per la concentrazione e l'attenzione possono consentire allo studente di dormire bene e ottenere ottimi risultati a scuola. I consumatori di CBD riferiscono quest'ultimo li ha aiutati con la scuola, la vita e l'amore. Il CBD offre una soluzione efficiente e salutare.

Possibilità Per Una Concentrazione e l'Attenzione Migliore Con il CBD

Esistono diversi modi in cui il CBD può contribuire a migliorare la concentrazione e l'attenzione. Date un'occhiata ad alcuni dei modi possibili.

Regola l'Umore e l'Energia

Il CBD garantisce un aumento della vitalità influenzando le cellule del corpo. Influenza anche la digestione, che ha un ruolo importante nel mantenere la vitalità adeguatamente bilanciata. Uno studio distribuito nel Journal of CNS and Neurological Disorders ha mostrato che gli individui energetici ed ostili all'ansia hanno trovato tranquillità grazie alle proprietà del CBD. Questo è lo stato ideale in cui l'attenzione e la concentrazione sono più notevoli.

Un rapporto similare ha precisato l'azione nei recettori della dopamina. Si presume fortemente che i deficit di concentrazione siano causati da una bassa percentuale di dopamina che controlla le capacità intellettuali.

All'estremità opposta del range, livelli straordinari di dopamina indeboliscono la concentrazione e la memoria. La maggior parte delle terapie farmacologiche a questo proposito non sono in grado di mantenere livelli favorevoli.

Un altro punto di vista della stessa cosa è l'attività della serotonina. La serotonina spinge a restare energici e riposati.

Ci sono due situazioni possibili: la prima è un basso movimento della serotonina e l'altra è un basso livello di serotonina.

Gli effetti collaterali di entrambi sono aggravati dal sonno e dalla debolezza nonostante un riposo sufficiente. Il CBD aziona il 5-HT1A per la gestione dei livelli di serotonina e della sua azione.

Riposo e Stress

Il sonno è fondamentale per il benessere fisiologico. Nella remota possibilità che tu non voglia riposare, alla fine diventerai nervoso. Le difficoltà di dormire riducono del tutto la capacità soggettiva. Questo per via del modo in cui il tuo cervello si recupera e si risveglia nel sonno. Allo stesso modo, i livelli di cortisolo aumentano durante i periodi di difficoltà di riposo notturno. Il risultato negativo è che si scopre essere più lenti per quanto riguarda la reazione e l'intuizione.

Allo stesso modo, occorrerà un po' più tempo per elaborare e comprendere le cose in uno stato di privazione dal riposo.

Studi hanno dimostrato che il CBD è efficace nell'affrontare in modo deciso il ciclo sonno-veglia. Ampliando lo stato REM, il riposo più utile si compie in seguito, in modo da dare una nuova vita al cervello la mattina.

Il cortisolo è il componente che risulta essere più forte quando si è stressati. Il CBD prova a diminuire la tensione mentre provi a concentrarti, influenzando le zone limbiche e paralimbiche secondo necessità.

Ciò è differente dagli svariati tentativi di diminuire lo stress come se agisse contro le proprietà dell'ansia.

Fonti

https://cbdoilsideeffect.com/cbd-effects-on-concentration-and-focusing/                          

http://cannabidiol360.com/cbd-for-focus-and-concentration/

Questo articolo è stato scritto da un autore indipendente e di terze parti specializzato nella ricerca su CBD, canapa e cannabis. Qualsiasi opinione, consiglio o raccomandazione espressa nell'articolo non riflette l'opinione di Formula Swiss AG o dei nostri dipendenti. Non facciamo alcuna affermazione su nessuno dei nostri prodotti e rimandiamo al nostro disclaimer per ulteriori informazioni.

08 19, Mercoledì

Leggi di più
Il CBD può aiutare le persone affette da ADHD?

Il CBD può aiutare le persone affette da ADHD?

Nel caso in cui soffriate di ADHD, probabilmente avete sentito parlare di come gli articoli con CBD possono essere estremamente vantaggiosi per il vostro stile di vita. Indipendentemente dal fatto che tu non abbia l'ADHD, probabilmente avrai capito come certe voci sul CBD siano straordinarie per coloro che hanno l'ADHD. Il CBD ha molti, moltissimi benefici, e la capacità di trattare le problematiche, com ad esempio, l'attenzione e il malessere sono solo alcuni di essi.

C'è una tale quantità di dati e una parte considerevole di questi potrebbe non essere corretta. È logico sbagliarsi, soprattutto quando si parla dei vantaggi reali che il CBD potrebbe offrire agli individui che soffrono di ADHD. Siamo qui per semplificarvi le cose. Abbiamo separato tutto quello che dovete pensare alle relazioni tra ADHD e CBD, e inoltre abbiamo raccolto alcune risposte alle domande più frequenti che le persone si pongono su questo argomento.

Cos'è il CBD?

Il CBD, un cannabidiolo, è solo una delle 113 sostanze chimiche cannabinoidi che si trovano nella cannabis. Molto probabilmente conoscete il THC, un componente che produce effetti psichedelici e fornisce uno sballo agli individui che lo fumano, lo consumano o lo ingeriscono. Il CBD non è così. In realtà, il CBD non è imparentato con il THC e non ti fa sballare in nessun modo. Potresti usare qualcosa come l'olio CBD ed essere attivo al 100%.

Poiché il CBD così come l'olio di CBD non ti sballa, non dovrai stressarti per la sensazione di "couch lock" o qualsiasi altro tipo di impatto negativo che il THC potrebbe causarti. Ancora una volta: Il CBD non è THC.

In realtà, il CBD è legale e può essere acquistato dappertutto. Avete visto quelle linee di creme della canapa o gli integratori nel negozio di alimentari di quartiere? Probabilmente, quelli possiedono del CBD nella loro composizione hanno qualche limite. Dal momento che non sballa, è legale!

ADHD

Il Disturbo da Deficit di Attenzione e Iperattività comunemente noto come ADHD è una condizione psicologica cronica che determina l'incapacità di concentrazione, trascuratezza, iperattività e impulsività. Mentre la stragrande maggioranza delle persone pensava ad uno stato di salute dei giovani e dei giovani adulti, le conoscenze attuali dimostrano che il 5% degli adulti in tutto il mondo è vittima di questo disturbo che limita estremamente la loro vita quotidiana e può causare problemi di salute psicologica più gravi se non viene curato. L'ADHD è noto per essere causato da un'insufficienza di dopamina nel cervello, e i farmaci tradizionali richiedono l'utilizzo di stimolanti potenti per aiutare ad aumentare i livelli di dopamina. A causa della sua propria capacità di sviluppare questi livelli, la marijuana medica si è rivelata una valida opzione che contrasta con gli stimolanti nocivi attualmente consigliati.

Il CBD può essere utilizzato per trattare l'ADHD?

Nel caso in cui effetuate una ricerca su internet, "in che modo il CBD può essere utilizzato per l'ADHD", troverete una grande quantità di soluzioni, la maggior parte delle quali proviene da chat room o da osservazioni informali sulle pagine dei siti. Ci sono molte persone che raccontano storie di autosedazione con i prodotti a base di cannabis. Esiste una qualche conferma del fatto che funzionano veramente? In questo caso ci sono pochissime ricerche, ma non sono pochi quelli che guardano alle relazioni tra i cannabinoidi e l'ADHD.

Un esame divulgato dal Clinical Nuclear Medicine ha espresso che l'ADHD e la tossicodipendenza vanno a braccetto di tanto in tanto. Gli esami effettuati in passato dimostrano che i due disturbi comportano una differenza nella densità del trasportatore di dopamina nel cervello. Gli esperti in questa indagine hanno dovuto esaminare la densità del trasportatore di dopamina in quattro gruppi di porcellini d'India: ADHD senza tossicodipendenza, ADHD con tossicodipendenza, solo tossicodipendenza, e né ADHD né la tossicodipendenza. Le cavie erano 64 ragazzi giovani. I risultati hanno dimostrato che le cavie che soffrivano di ADHD e tossicodipendenza presentavano livelli ridotti di densità del trasportatore della dopamina nel cervello. Gli analisti hanno dedotto che la cannabis e l'uso di cocaina potrebbero essere responsabili dei risultati, e vorrebbero capire perché gli adolescenti si impegnino ad autosedarsi.

I bambini con ADHD possono essere trattati con il CBD?

Prove consistenti suggeriscono che i potenziali sintomi derivanti dall'utilizzo del CBD sono più insoddisfacenti nei giovani e possono superare i vantaggi potenziali.

Il cervello di un bambino non è ancora completamente sviluppato. L'uso del CBD potrebbe bloccare il progresso neurologico, provocando impatti psicologici antagonistici.

I bambini e gli adolescenti che assumono CBD possono probabilmente ricorrere anche a diversi farmaci.

Alcune persone si interessano dell'uso del CBD nei giovani con ADHD, alla luce delle testimonianze raccolte dal loro stesso interessamento. Potrebbero aver seguito un giovane o un bambino che reagisce in modo eccellente, con una diminuzione degli effetti collaterali dell'ADHD.

Tuttavia, indipendentemente dal fatto che le persone osservino o meno risultati significativi, è previsto che una conferma più ampia sostenga che il CBD sia adatto al consumo da parte di bambini e adulti. Fino a quel punto, curare i bambini con il CBD sarà pericoloso.

Quanto CBD si deve assumere per l'ADHD?

Per quanto riguarda l'uso del CBD per il trattamento dell'ADHD e di uno squilibrio mentale, la domanda è, quanto ne devo assumere? La risposta più veloce è di iniziare moderatamente (con livelli contenuti) e aumentare gradualmente la quantità fino a quando i risultati desiderati e i sollievi adeguati non vengono raggiunti.

Svariate fonti dicono comunque da 1 a 2 gocce di olio di CBD (da 1 a 2 volte al giorno). Nel caso in cui ciò non dovesse dare sollievo sufficiente, aumentare gradualmente la quantità da 1 a 2 gocce (ogni 1-2 settimane).

Verdetto

La CBD può collaborare con altri farmaci accessibili, ma poche persone garantiscono che possa migliorare o eliminare la necessità di farmaci convenzionali.

Attualmente, gli scienziati non possono concludere che la marijuana abbia un impatto positivo o negativo sugli individui con ADHD, e in particolare sui giovani.

Da esami futuri si potrebbe dimostrare che il CBD allevia gli effetti collaterali, ma sono necessarie ulteriori ricerche prima che il CBD possa essere utilizzato come trattamento per l'ADHD.

Riferimenti

https://www.medicalnewstoday.com/articles/315187.php
https://cannabismd.com/cbd-add/articles-add/truth-treating-add-adhd-cbd-oil/

Questo articolo è stato scritto da un autore indipendente e di terze parti specializzato nella ricerca su CBD, canapa e cannabis. Qualsiasi opinione, consiglio o raccomandazione espressa nell'articolo non riflette l'opinione di Formula Swiss AG o dei nostri dipendenti. Non facciamo alcuna affermazione su nessuno dei nostri prodotti e rimandiamo al nostro disclaimer per ulteriori informazioni.

03 19, Mercoledì

Leggi di più
Il CBD potrebbe trattare l'ADHD

Il CBD potrebbe trattare l'ADHD

Il disturbo da deficit di attenzione e iperattività (ADHD) è uno dei disturbi più comuni nell'infanzia, ma colpisce anche gli adulti. Alcuni medici dicono che l'ADHD è causato da un diverso sistema di collegamento nell'anatomia cerebrale, ma fino ad ora la medicina non ha saputo esattamente da dove provengono i sintomi. (1) Secondo l'associazione dell'ADHD, il disturbo è causato da « differenze strutturali e chimiche nel cervello legate alla genetica ». (2)

I sintomi dell’ADHD

I sintomi più comuni sono:

1. Iperattività (parla in continuazione, non riesce a stare fermo, non ha pazienza, interrompe le conversazioni, salta o si arrampica ovunque…)

2. Disattenzione (difficoltà nell'organizzazione dell'attività, non presta attenzione ai dettagli, ha difficoltà nel mantenere la concentrazione, difficoltà di apprendimento…)

3. IImpulsività (parla troppo forte, si arrabbia spesso, prende decisioni senza pensare…)

Trattare l'ADHD con il CBD

Se non viene trattata, l'ADHD può portare a gravi problemi nella vita scolastica, sociale e lavorativa. Purtroppo non esiste una vera cura per l'ADHD, ma con la preparazione, i farmaci, il sostegno educativo e la terapia, il benessere psicologico può migliorare notevolmente. Oltre a questo ci sono anche metodi più naturali che possono essere d'aiuto. Uno di questi è il CBD, perché attiva i recettori ansietà, antistress, antidepressivi e antinfiammatori per gestire i sintomi dei pazienti affetti da ADHD.

Studi sull'effetto del CBD per l'ADHD

Uno studio tedesco del 2015 ha analizzato gli effetti del CBD su 30 persone per le quali i trattamenti standard non funzionavano. La maggior parte dei soggetti ha riscontrato un miglioramento, in particolare nella concentrazione e nel sonno. Anche il sintomo dell'impulsività è stato ridotto. In conclusione, Eva Milz (del Centro medico per la psichiatria e la psicoterapia di Berlino) e Franjo Grotenhermen (dell'Istituto Nova di Hürth e del Centro medico di Rüthen) affermano che « per i pazienti adulti con ADHD, e con effetti collaterali, o addirittura senza effetti, derivanti dal trattamento, la cannabis può essere un'alternativa efficace e tollerata ». (4)

Nel 2017, uno studio condotto da 6 persone dell'Institute of Psychiatry, Psychology and Neuroscience in Inghilterra ha dimostrato che il CBD riduce l'iperattività e l'impulsività negli adulti con ADHD. (5)

Un altro studio mostra che il CBD ha un effetto terapeutico sull'ADHD, "ci sono altri segni di miglioramento dell'attività e delle prestazioni a livello cognitivo ed emotivo. » (6)

Conclusioni sul CBD e l'ADHD

Ogni giorno emergono nuove scoperte grazie agli studi. Ci permettono di capire meglio come funziona il CBD e come può migliorare la nostra vita. Ci sono, infatti, molte persone che sostengono che l'olio di CBD ha salvato la loro vita. Se decidete di provare l'olio di CBD, o se lo avete già provato, e volete condividere la vostra storia con noi, sentitevi liberi di farlo attraverso la pagina dei contatti.

Fonti

1. https://www.additudemag.com/what-is-adhd-symptoms-causes-treatments/

2. https://add.org/adhd-facts/

3. https://www.understood.org/en/learning-attention-issues/child-learning-disabilities/add-adhd/understanding-adhd

4. http://cannabisclinicians.org/wp-content/uploads/2016/02/SUCCESSFUL-THERAPY-OF-TREATMENT-RESISTANT-ADULT-ADHD-WITH-CANNABIS.pdf

5. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/28576350

6. http://www.europeanneuropsychopharmacology.com/article/S0924-977X(16)30912-9/pdf/

Questo articolo è stato scritto da un autore indipendente e di terze parti specializzato nella ricerca su CBD, canapa e cannabis. Qualsiasi opinione, consiglio o raccomandazione espressa nell'articolo non riflette l'opinione di Formula Swiss AG o dei nostri dipendenti. Non facciamo alcuna affermazione su nessuno dei nostri prodotti e rimandiamo al nostro disclaimer per ulteriori informazioni.

00 19, Mercoledì

Leggi di più


Join our our newsletter to get a free welcome gift