QUALITÀ SVIZZERA DAL 2013

CLIENTI IN OLTRE 40 PAESI

5 STELLE SU TRUSTPILOT

CONSEGNA GLOBALE

Usa "WELCOME10" per ricevere il 10% di sconto sul tuo primo ordine

These articles were written by various independent authors based on research, studies and third-party articles. The contents do not reflect the opinion of Formula Swiss AG and we make no health claims that the use of CBD is subordinated to the dietary supplement or can cure diseases. Click here to read our full disclaimer.

Crisi Epilettiche

Il CBD aiuta con le crisi epilettiche

Il CBD aiuta con le crisi epilettiche

Gli analisti hanno rivelato i risultati degli studi randomizzati e controllati di pazienti con tipologie di epilessia difficili da trattare: il disturbo di Dravet, un raro problema ereditario che causa gravi crisi epilettiche nei neonati, e il disturbo di Lennox-Gastaut (LGS), responsabile del 2-5 per cento delle crisi epilettiche giovanili e causa di diversi tipi di attacchi. Entrambe le condizioni sono difficili da trattare e le crisi possono durare a lungo.

In entrambe le ricerche, il trattamento consisteva nell'assumere 20 mg/kg (peso) di CBD ogni giorno nei pazienti o nei loro parenti, chiamando ogni notte un numero di telefono specifico per segnalare l'andamento delle crisi.

Disturbo del Dravet: In questa ricerca randomizzata su 120 bambini (in media 10 anni) affetti dal disturbo del Dravet, 61 hanno ricevuto il CBD e 59 hanno ricevuto un trattamento simulato. I pazienti sono stati inseriti con la condizione di avere avuto non meno di quattro crisi nel periodo standard di 28 giorni prima dell'inizio del trattamento. I membri hanno già avuto una media di quattro DAE e attualmente ne stanno riscontrando una media di tre. Nove pazienti del gruppo con CBD e tre del gruppo con placebo sono stati ritirati prima del previsto per una serie di ragioni che vanno dalle reazioni di impotenza alle visite generali a specialisti.

Dopo 14 settimane, i pazienti sottoposti a CBD hanno visto una diminuzione complessiva del 39% nella ricorrenza delle crisi, in contrasto con una diminuzione del 13% nei pazienti con trattamento simulato. Le convulsioni sono cessate completamente in tre pazienti affetti da CBD. Gli episodi antagonistici si sono verificati nel 93% dei pazienti affetti da CBD e nel 75% dei pazienti sottoposti a trattamenti falsi, tra cui languore, diarrea, diminuzione del desiderio, stanchezza, febbre, eccessiva salivazione, pigrizia, malattie delle vie respiratorie superiori e tremori. Vere e proprie manifestazioni negative, che comprendevano una diminuzione della capacità epatica, del languore e della perdita di appetito, sono apparse nel 16 per cento dei pazienti che hanno assunto CBD (l'8 per cento era considerato correlato al trattamento) e nel 5 per cento dei pazienti che ricevevano un trattamento simulato. In un diverso rapporto sui benefici del CBD, 34 pazienti con disturbo di Dravet (da 4 a 10 anni di età) sono stati randomizzati per consumare CBD (5, 10 o 20 mg / kg / giorno) o un trattamento simulato. I sintomi più comuni nei pazienti con CBD a differenza di quelli che hanno assunto il trattamento simulato sono stati: affaticamento (19% vs. 14%); febbre (22% vs. 0%); diminuzione del desiderio (19% vs. 0%); e letargia (15% vs. 0%). "Abbiamo scoperto che il CBD è un trattamento sicuro, tuttavia, come spesso accade con i farmaci, ci possono essere interazioni avverse con altri farmaci antiepilettici", ha affermato il Dr. Thiele. "Stiamo comunque cercando di capire come usare il CBD insieme a diversi farmaci. Ad esempio, i pazienti dovrebbero essere controllati attentamente, anche sottoponendosi ad esami epatici di routine, quando si provano diverse combinazioni con altri farmaci".

Disturbo di Lennox-Gastaut (LGS): in questa ricerca randomizzata su 171 giovani e adulti (2-55 anni di età) con LGS, 86 hanno ricevuto il CBD e 85 hanno ricevuto un trattamento simulato. 14 pazienti con CBD e un paziente con trattamento simulato si sono ritirati prima del previsto per una serie di ragioni, che vanno dalle reazioni di impotenza alle visite specialistiche generali. I pazienti sono stati sottoposti alla ricerca a condizione che avessero avuto non meno di due crisi di svenimento in cui hanno perso il controllo muscolare e sono caduti a terra nella settimana prima dell'inizio dell'esame. I pazienti sono stati sottoposti a trattamento con un valore di sei DAE prima dello studio e hanno continuato a rilevare un valore di tre DAE durante l'esame.

Dopo 14 settimane, i pazienti con CBD hanno registrato una diminuzione del 44 per cento e, in generale, la ricorrenza delle crisi, a differenza del 22 per cento dei pazienti con trattamento falso. Le crisi epilettiche sono cessate del tutto in tre pazienti con CBD.

Fonti

https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/24237632

https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/22696383

https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/?term=Cannabidiol%3A+Pharmacology+and+potential+therapeutic+role+in+epilepsy+and+other+neuropsychiatric+disorders

https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/28367124

Questo articolo è stato scritto da un autore indipendente e di terze parti specializzato nella ricerca su CBD, canapa e cannabis. Qualsiasi opinione, consiglio o raccomandazione espressa nell'articolo non riflette l'opinione di Formula Swiss AG o dei nostri dipendenti. Non facciamo alcuna affermazione su nessuno dei nostri prodotti e rimandiamo al nostro disclaimer per ulteriori informazioni.

39 19, lunedì

Leggi di più

Join our our newsletter to get a free welcome gift