CBD

La guida completa alle pomate, creme e balsami di CBD

La guida completa alle pomate, creme e balsami di CBD

Prima di addentrarci nella comprensione di cos'è esattamente una pomata e per cosa viene utilizzata, dovremmo parlare di argomenti di attualità. Gli argomenti in questione sono balsami, oli e creme idratanti a base di cannabis, che vengono assorbiti attraverso la pelle per alleviare il dolore e l'irritazione. In breve, sono elementi naturali e potenti sia per la pelle e per la salute che possono alleviare qualsiasi cosa, dal dolore muscolare alla dermatite senza alcun impatto psicoattivo.

Pomate, balsami, oli, tinture, burri, lozioni, creme, idratanti, questi sono i termini solitamente usati nel mercato commerciale della cannabis. In questo articolo parleremo di cos'è una pomata, del modo in cui viene prodotta, delle condizioni che trattano, del loro funzionamento e della distinzione tra olio di CBD e pomata di CBD.

Probabilmente esisteranno molte perplessità riguardo alla comprensione delle attuali alternative alla cannabis accessibili su Internet e dai rivenditori di cannabis. Questo è il motivo per cui abbiamo scelto il momento di spiegare nel modo più completo possibile tutto quello che volete sapere sulle pomate di CBD.

Con le informazioni di base e un po' di ricerca, scoprirete che imparare il gergo e distinguere le cose relative alla cannabis non è così sconfortante come possa sembrare.

Numerosi consumatori a livello ricreativo e malati sono tipicamente legati alla cannabis direttamente per alcune ragioni, ma soprattutto a causa del ridotto sollievo dal dolore e del fastidio che può dar loro. Scoprite cos'è la pomata di CBD e quali sono i suoi vantaggi, gli usi e tutto ciò che volete sapere su di essa.

Cos'è la pomata di CBD?

I rimedi topici alla cannabis sono stati usati per secoli, e sono stati associati all'antica Europa e all'Egitto, dove sono stati usati per le proprietà disinfettanti, antinfettive e antidolorifiche per trattare infezioni cutanee, malattie batteriche, dolori localizzati e infiammazioni ai piedi. Sfortunatamente, la società moderna ha l'abitudine di sottrarsi alle usanze domestiche degli antenati, tuttavia, poiché la fama della cannabis medicinale si sta diffondendo, stiamo osservando il ritorno di applicazioni topiche.

La stragrande maggioranza delle persone usa le pomate di CBD per ottenere i vantaggi utili della cannabis, senza i sintomi psicoattivi che si trovano nelle diverse tecniche di somministrazione. In realtà, le pomate di CBD contengono meno dello 0,3% di THC, limite legale richiesto.

Lozioni e creme di CBD:

Per quanto riguarda le lozioni e le creme di CBD, il loro principale elemento di contrasto con le pomate, unguenti o balsami è che gli idratanti e le creme fanno uso di una piccola quantità di acqua insieme agli agenti idratanti delle basi; i balsami e le pomate usano solo gli oli grassi insieme alla cera come base, senza acqua. Ovviamente, questo spiega più di ogni altra cosa una distinzione nella consistenza, le differenze utili reali, di cui discuteremo più avanti, risiedono in particolare nei materiali impiegati e nella quantità di CBD presente nelle pomate.

Le pomate di CBD vengono utilizzate per alleviare il dolore localizzato con il dolore, il fastidio, la tensione, l'infiammazione e l'indolenzimento muscolare. Nel momento in cui l'unguento viene strofinato sulla pelle, può trattare condizioni specifiche sotto la pelle. Per esempio, gli individui che soffrono di infiammazioni articolari possono applicare la crema direttamente sulle zone colpite per ridurre il gonfiore.

Come viene preparata una pomata di CBD?

La pomata è un'invenzione super-basica che potrebbe essere preparata in moltissimi modi diversi, con tantissime ricette e metodi diversi da seguire. Ognuno di loro, tuttavia, è comparativa in quanto integra la base (la base funziona come un "veicolo" ed è responsabile del trasporto del farmaco) di olio grasso o oli e cera naturale.

La cera d'api come la scelta più comune per la parte in cera della base:

Per la parte in cera della base, la cera d'api naturale è la scelta più diffusa e comune. Nel caso in cui non abbiate mai visto la cera d'api, si tratta di una sorta di sostanza appiccicosa, spessa e dura che deve essere sciolta fino ad avere un certo tipo di uniformità.

Possono essere utilizzate anche cere vegetali:

Cere vegetali come la cera Candelilla che proviene dalle foglie della pianta di Candelilla messicana e funziona bene, ma è più comunemente usata negli articoli che sono da intendersi puramente vegani. In molti casi, la cera d'api pura è generalmente una scelta migliore.

Parte oleosa della base:

Il segmento di olio di base è la parte che si occupa di "trasportare" il farmaco nella pomata. Mentre diversi oli distintivi potrebbero essere utilizzati per preparare le insalate di CBD, l'olio di cocco si è dimostrato essere la scelta migliore fino ad ora, fondamentalmente grazie alla sua elevata concentrazione di acidi grassi. Maggiore è la quantità di acidi grassi che l'olio possiede, più CBD probabilmente avrà capacità di trasporto.

Per infondere l'olio con il CBD funzionale attivo, la pianta di cannabis viene macinata in particelle sottili ma non in polvere, e dopo di che viene immersa per alcune ore a 200+ gradi Fahrenheit in olio. Il calore decarbossila il cannabidiolo nella sua forma atomica attiva, e subito dopo gli acidi grassi nell'olio possono aderirvi.

Quando l'olio viene mescolato con CBD attivo, viene semplicemente miscelato (generalmente insieme ad altri oli fondamentali come la vitamina E) con cera fusa per la preparazione della pomata. Tutte le pomate di CBD dovrebbero avere una lista distinta dei suoi elementi sul contenitore, e quindi, quando si cercano alternative, bisogna fare attenzione a quale cera è stata usata, a quale base di olio è stata aggiunta, e così via. Inoltre, nel caso in cui non siate sicuri da dove il CBD provenga effettivamente, contattate semplicemente il produttore e chiedetegli i dettagli. La maggior parte delle marche usano l'olio di semi di canapa come fonte di cannabidiolo (la canapa meccanica viene accumulata con il CBD), ma molti altri usano anche l'olio di oliva o di cocco infuso con la canapa.

Come funziona la pomata di CBD?

Il consumo del CBD dipende dal metodo di somministrazione. Indipendentemente dal fatto che il CBD venga ingerito, respirato, posto sotto la lingua o applicato sulla pelle, esso gioca un ruolo fondamentale nell'assorbimento del composto. Potremmo facilmente vedere come il CBD quando viene ingerito o infuso nel corpo venga consumato attraverso il sistema digestivo o circolatorio, e come l'applicazione del CBD sulla pelle venga recepita a livello cellulare?

Non raggiunge mai il sistema circolatorio quando viene applicato sulla pelle:

Sebbene il CBD venga applicato direttamente sulla pelle e non raggiunga mai il sistema circolatorio, potrebbe essere conservato attraverso la superficie cutanea per associarsi con i recettori dei cannabinoidi vicini. In realtà, la pelle è un organo straordinariamente attivo e funzionale che funge da recipiente atomico e si affretta ad assorbire gli oli a base lipidica, per esempio quelli usati nelle pomate di CBD.

Quando si applica il CBD per via topica, i lipidi a base di olio che trasportano cannabinoidi vengono trasportati trasversalmente sugli strati cellulari della pelle, e immediatamente dopo il CBD inizia il suo meccanismo curativo e terapeutico includendo sia gli strati cellulari che quelli dei tessuti. Questo è il motivo per cui le pomate sono il metodo migliore per trattare le patologie come, per esempio, le malattie della pelle, come la dermatite e la psoriasi, poiché è possibile applicare la pomata direttamente sulla regione interessata e iniziare il trattamento alla fonte del dolore.

Il sistema endocannabinoide gioca un ruolo importante:

A livello più fisiologico, il CBD lavora interagendo con il particolare sistema endocannabinoide dell'organismo, noto come ECS. Si ritiene che il sistema endocannabinoide assuma un ruolo cruciale nella corretta reazione della nostra pelle. Una reazione negativa resistente può causare irritazione e questo è il motivo per cui il CBD agisce apparentemente come anti-infiammatorio per le condizioni della pelle legate all'infiammazione. L'ECS comprende un sistema di recettori naturali dei cannabinoidi o recettori dei cannabinoidi che controllano e trattengono, tra l'altro, il dolore, la sensibilità cutanea, l'irritazione, la memoria, l'appetito e la risposta immunitaria.

Quando il CBD collabora con i recettori naturali dell'ECS, permette all'organismo di lavorare in modo più efficace e di controllare meglio una vasta gamma di procedure interne relative all'omeostasi. Come regola generale, l'uso topico del CBD dà solo sollievo locale e non influisce sul cervello, il che significa che non c'è alcun "sballo" o nessun impatto psicoattivo. Questo perché i cannabinoidi si legano ai recettori CB2 che sono vicini alla pelle, attivando l'ECS e non vengono mai assorbiti nel sistema circolatorio.

Cosa dicono i ricercatori dell'ECS?

Come indicato dal Dr. Tamas Biro, il capo di immunologia presso l'Università di Debrecen in Ungheria, per quanto riguarda la particolare vicinanza della ECS nelle cellule cutanee, afferma che gli strati cutanei sono "sicuramente preparati per creare endocannabinoidi", e richiama l'attenzione sulla probabilità che "la maggior parte, se non tutte, le capacità della pelle siano controllate in misura specifica dall'ECS vicino".

Il Dr. Raj Gupta, di Folium Bioscience's, ha inoltre sviluppato questa idea sostenendo che "sulla base del fatto che la pelle ha il suo particolare sistema endocannabinoide, semplicemente l'applicazione superficiale del CBD potrebbe essere fantastica".

Come si utilizza una pomata di CBD?

Lavare innanzitutto la zona con acqua e sapone per eliminare eventuali accumuli di olio, sporco in eccesso o creme o unguenti già applicati. Così facendo ci si assicura che non ci siano confini tra il trattamento e la pelle e si creano le migliori condizioni per l'assorbimento.

Per gli adulti, massaggiare abbondantemente l'unguento sulla regione interessata e lasciarlo assorbire dalla pelle per alcuni minuti coprendola con gli indumenti o bende in modo che non venga sfregato. Assicuratevi di controllare la zona per eventuali reazioni negative come arrossamenti, irritazioni, eruzioni cutanee, piaghe o bolle.

Per i giovani e gli anziani, che hanno una pelle più sottile, applicare l'unguento in piccole quantità.

Una volta applicata, la pomata potrebbe richiedere da 1 a 48 ore per dare sollievo, a seconda del dosaggio e da quanto frequentemente viene utilizzato così come la gravità della vostra condizione.

Benefici della pomata di CBD

Mentre l'olio di CBD pare che offra vantaggi curativi se assunto in qualsiasi modo, per alcuni tipi di patologie cutanee, dolori cronici e altri problemi localizzati, l'applicazione diretta sulla pelle è la scelta migliore in quanto consente ai consumatori di rivolgersi direttamente alla fonte. L'applicazione diretta potrebbe anche funzionare più rapidamente, in quanto non ha bisogno di spostarsi attraverso il sistema digestivo. Le pomate di CBD sono quindi la scelta ideale per le condizioni, come l'infiammazione, i dolori articolari artritici e le condizioni croniche della pelle come la dermatite e la psoriasi. In ogni caso, i tipi di CBD ingeriti per via orale sono più adatti a condizioni come il nervosismo, depressione, e malattie del sistema immunitario.

Sollievo dal dolore

Si sono svolte molte ricerche sui vantaggi del CBD sulle persone. In effetti, una ricerca è stata pubblicata l'anno scorso dal Dr. Brio dell'Università di Debrecen, che ha mostrato come le applicazioni del CBD hanno funzionato come sollievo dal dolore e hanno persino diminuito l'infiammazione nel dolore articolare dall'artrosi. L'indagine ha chiarito che l'uso immediato del CBD per la pelle potrebbe eventualmente alleviare il dolore legato all'artrite.

Proprietà curative e ricostruttive

Inoltre, sono state effettuate ricerche approfondite sugli effetti riparativi e curativi delle pomate di CBD sulle malattie della pelle, come la dermatite e la psoriasi. Allo stesso modo sono stati individuati impatti utili per problemi lievi come ferite, ustioni, infezioni cutanee, eruzioni cutanee, e dolore muscolare generale.

Un rapporto simile ha elogiato gli effetti curativi dei cannabinoidi sulle "capacità tangibili legate alla palle" come il dolore generale e il formicolio. Il dottor Brio ha affermato che l'ECS probabilmente controlla il deterioramento della pelle. Questa scoperta si basava sugli effetti di una ricerca sulla somministrazione di CBD che egli, insieme al suo gruppo, ha condotto sulle cellule cutanee umane che si sviluppano nella piastra di Petri. Hanno scoperto che quando un'irritazione o una stimolazione infiammatoria attaccava la pelle, sembrava che l'ECS l'avrebbe combattuta.

Il consumatore non si sballa

I diversi aspetti positivi dell'uso delle pomate topiche di CBD sono che il cliente percepisce immediatamente il sollievo senza dover aspettare che gli effetti si manifestino quando si contrappongono agli alimenti consumati. Inoltre, dal momento che i clienti non si sballano grazie alla topicità del CBD, sono in grado di mantenere la loro routine e godersi il sollievo dal dolore in qualsiasi momento e in qualsiasi luogo. La tecnica topica viene utilizzata solo sulla pelle. In questo modo, non entra nel sistema circolatorio del corpo. Piuttosto, rompe la pelle e la barriera muscolare per ridurre il dolore localizzato.

In generale, la pianta di cannabis ha un ventaglio di impieghi degni di nota. Ogni componente e parte della pianta trasmette numerosi vantaggi positivi alle persone che soffrono, ed è una delle principali motivazioni che sono alla base del motivo per cui la cannabis viene usata così ampiamente. Inoltre, le foglie, i fiori e i tricomi sono parti della pianta che vengono spesso utilizzati per produrre prodotti topici. Sfortunatamente, al momento, non c'è alcuna prova che dimostri come gli elementi topici della cannabis possano alleviare l'emicrania e il mal di testa, ma questo cambierà con il tempo.

Differenza tra l'olio di CBD e la pomata di CBD

Invece di ingerire gli oli di CBD per via orale, cosa che influenza tutto il corpo e che potrebbe richiedere fino a 2 ore o più per manifestare completamente gli effetti, la pomata di CBD viene assorbita specificamente nella zona interessata, frizionando il trattamento direttamente sulle zone cutanee interessate per impatti più rapidi e mirati.

Poiché le pomate si applicano specificamente alla fonte e non hanno bisogno di attraversare il sistema digestivo o di subire numerose fasi di ingestione e di utilizzo, agiscono molto più rapidamente e hanno un impatto più rapido rispetto agli oli di CBD.

Gli impatti della pomata di CBD possono essere percepiti molto rapidamente, mentre alcuni oli usati per via orale potrebbero richiedere più di un'ora per essere completamente efficaci.

Cosa bisogna considerare quando si cerca la migliore pomata di CBD?

Al giorno d'oggi, gli individui non hanno bisogno di fumare cannabis per percepirne i benefici. La cosa fondamentale da ricordare per quanto riguarda la pomata di CBD è che viene consumata attraverso la pelle e non vi farà sballare o sentirvi straniti.

Nel caso in cui avessi dubbi sull'uso della canapa o di altri prodotti legati al CBD per la paura di sballarti, non c'è bisogno che ti preoccupi! La maggior parte degli articoli contenenti CBD deriva dalla canapa industriale e non dalla marijuana. Sebbene le due piante abbiano entrambe la stessa classe biologica e la stessa specie, la canapa è il ceppo di cannabis con CBD sostanziale che non contiene praticamente nessuna traccia di THC, il componente responsabile dell'euforia e ha proprietà psicoattive, che sballa la mente.

Svolgi le tue ricerche

Per quanto possa essere affidabile, è fondamentale ricordare che, sebbene siano state fatte ampie ricerche sulle pomate CBD e sui suoi diversi benefici, in genere non hanno esattamente lo stesso effetto su tutti. Svolgi le tue ricerche, prova diverse misurazioni e anche con i diversi prodotti per capire quale sia quello adatto a voi e alla vostra condizione.

Fai attenzione

In ultima battuta, fai con cautela quando acquisti le pomate di CBD o altri articoli di attualità della cannabis. Sebbene ci siano vari prodotti disponibili, esistono tantissimi articoli assolutamente fasulli, dei "falsi". Solo un anno fa, la FDA ha inviato lettere di avvertimento ad alcune organizzazioni per avere composto "articoli CBD" che non contenevano praticamente nessuno dei cannabinoidi attivi.

Le pomate di CBD così i prodotti topici della cannabis sono ancora una novità, ma senza dubbio assisteremo ad un aumento esponenziale dell'attenzione che verrà loro dedicata nel corso dei prossimi due anni nella dermatologia tradizionale.

Esistono effetti collaterali per la pomata di CBD?

Non ci sono sintomi insiti nella pomata di CBD. Tutto sommato, nel caso in cui si abbia una pelle estremamente sensibile, si potrebbe essere ipersensibili ad una parte dei prodotti, simili alla cera d'api, all'olio di vitamina E o all'olio d'oliva. In ogni caso, in verità, questi elementi di fissaggio sono utili per la vostra pelle, quindi è inverosimile che abbiate dei problemi.

Si possono riscontrare reazioni ingerendo la pomata. Il CBD ingerito nel vostro corpo (mangiato, fumato, o applicato sotto la lingua) potrebbe causare:

  • Secchezza delle fauci (anche se molti non lo considerano nemmeno un sintomo)
  • Una diminuzione della capacità del fegato di elaborare diversi prodotti farmaceutici

La seconda è la preoccupazione principale. Nel caso in cui si stia assumendo un farmaco per il cuore, per esempio, l'aggiunta di CBD alla formulazione negherà completamente tutti i vantaggi del farmaco per il cuore. Assicuratevi di consultare il vostro specialista prima di ingerire qualsiasi prodotto di CBD.

Comunque, non avete intenzione di mangiare la pomata di CBD, non è vero? La strofinerete semplicemente sulla pelle. Tutto sommato, non avete nulla di cui preoccuparti. Non avvertirete alcun sintomo dalla pomata di CBD.

Conclusioni:

Invece di consumare la cannabis attraverso il vapore o il fumo, è possibile sfruttare i prodotti topici! Nel caso in cui voi o qualcuno che conoscete stiate combattendo contro il dolore localizzato in una certa area o parti del corpo, la pomata topica di CBD potrebbe essere una tecnica fantastica da provare. Sia coloro che sono alle prime armi con la cannabis, sia coloro che sperano di trarre sollievo dal malessere senza sballarsi, dovrebbero pensare di sperimentare i prodotti topici della cannabis, in particolare la pomata di CBD.

Non solo i prodotti topici della cannabis sono potenti, ma non creano dipendenza, sono naturali, vantaggiosi e semplici da usare. C'è qualche motivo per cui non vorreste provarli e prescriverli a un parente o amico che ha bisogno di sollievo dal dolore?

Leggi di più
Posso usare l'olio di CBD nel cibo e nelle bevande?

Posso usare l'olio di CBD nel cibo e nelle bevande?

L'olio di CBD presenta numerosi benefici per la salute. Derivato dalla pianta della marijuana, il CBD ha il potenziale per risolvere agevolmente molti problemi di salute. È ampiamente apprezzato per i suoi ottimi benefici medicinali. Persone provenienti da tutto il mondo stanno iniziando a utilizzare questo meraviglioso olio, che possiede numerosi benefici.

Le persone lo usano per una serie di motivazioni. Può essere usato contro malattie come l'artrite, svariati tumori, Parkinson, Alzheimer, sclerosi multipla, obesità, epilessia e tante altre. Grazie alle sue proprietà antinfiammatorie, viene anche largamente usato come antidolorifico. I cannabinoidi presenti nell'olio di CBD sono anche molto utili per alcuni disturbi mentali come schizofrenia, insonnia, disturbo bipolare, disturbo post-traumatico da stress e molti altri. È anche usato per ridurre i livelli di ansia e depressione in una persona.

Grazie a questi numerosissimi benefici, molte persone usano quotidianamente questo olio straordinario. Sono ancora molte le idee sbagliate sull'olio di CBD. Questo è dovuto al fatto che deriva dalla famigerata pianta di cannabis o marijuana. Per questo motivo, l'olio di CBD ha una cattiva reputazione per alcune persone. Altri semplicemente vogliono stare attenti durante l'uso.

Il CBD può essere utilizzato per via orale?

Una cosa molto comune tra le persone che stanno iniziando a usare l'olio di CBD è la confusione. Sono particolarmente confusi riguardo all'impiego di questo olio. Non sono sicuri di come si debba consumare l'olio CBD. Vogliono sapere se può essere consumato per via orale o meno. Ebbene, utilizzare l'olio di CBD per via orale è assolutamente sicuro. Può essere consumato con cibi e bevande. Non è nocivo se assunto per via orale. Infatti, molte persone usano l'olio di CBD per cucinare il loro cibo. Ci sono molte ricette che possono essere fatte utilizzando l'olio di CBD.

Cucinare con olio di CBD

È stato osservato un picco significativo nella tendenza a cucinare con l'olio di CBD. Si tratta di un modo piuttosto divertente e interessante di consumare olio di CBD per ottenerne i benefici per la salute. Tuttavia, ci sono alcune cose che dovrebbero essere tenute a mente mentre si cucina con l'olio di CBD.

Funziona meglio con le ricette dolci o salate

Per la vostra ricetta è fondamentale inserire un ingrediente a base di olio. Questo perché sarà in grado di mescolarsi con il concentrato di cannabis. Grassi come il ghi, burro, strutto, grasso vegetale o qualsiasi altro olio vegetale o di noci possono essere utilizzati nella ricetta. È un ingrediente essenziale affinché il vostro cibo risulti perfetto. Se non volete usare questi ingredienti a base di olio, dovete considerare la possibilità di diluire una piccola quantità di concentrato di cannabis in uno dei vostri distillati preferiti come la vodka, il rum o il cognac. Ricordate che la birra e il vino sono a base d'acqua. Non avranno gli stessi effetti.

Dovreste anche insaporire il vostro piatto aggiungendo le giuste quantità di spezie o zucchero. Mentre si aggiungono gli aromi, tenete presente che la cannabis ha un sapore amaro. Usa le tue spezie in modo da diminuire il sapore amaro del tuo cibo.

Tieni d'occhio il calore

Ogni volta che si cucina con olio di CBD, bisogna sempre tenere a mente di controllare il calore. Il CBD evapora rapidamente a temperature che superano i 320 Fahrenheit. Si consiglia, durante la cottura con olio di CBD, di mantenere la pressione del calore più bassa possibile. Non solo eviterà l'evaporazione dell'olio di CBD, ma sentirete anche la vera essenza del CBD.

Comincia con poco

Se stai iniziando ad usare l'olio di CBD in cucina, dovresti valutare la possibilità di utilizzarne una quantità minore. È sempre meglio iniziare gradualmente. Utilizza una dose dell'olio di CBD. Dovresti anche ridurre la porzione di cibo. Se ritenete di aver raggiunto i risultati desiderati, allora potrete procedere alla normale cottura.

Conservalo adeguatamente

I cannabinoidi, presenti nell'olio di CBD, sono estremamente sensibili al calore e alla luce. Dovresti sempre tenere presente questo fatto durante la conservazione dell'olio di CBD. Se non si vuole degradare o rovinare la qualità del proprio olio di CBD, si consiglia di conservarlo in un luogo fresco e buio.

Bevande con olio di CBD

L'olio CBD può essere assunto anche nelle bevande e nei fluidi. È possibile utilizzare la quantità di olio desiderata o richiesta. Tuttavia, la quantità ideale di olio di CBD da utilizzare con i liquidi è un contagocce colmo della soluzione. Si consiglia di utilizzare questa quantità di olio di CBD in acqua calda o fredda per una tazza di tè. Può essere utilizzato anche con il succo di frutta.

È meglio assumerlo con il cibo o a stomaco vuoto?

Un'altra incertezza relativa all'olio CBD è se debba essere assunto a stomaco vuoto o meno. La gente vuole sapere qual è l'opzione migliore. Si raccomanda sempre di assumere l'olio di CBD con il cibo. Non consumarlo a stomaco vuoto, o si potrebbero avvertire nausea o vertigini.

L'olio di CBD contiene principi attivi che devono essere assunti con gli alimenti per intensificare la biodisponibilità potenziale. Biodisponibilità è in realtà un termine che viene utilizzato per descrivere la velocità con cui una sostanza viene infusa nel nostro sistema.

Per dirlo in parole semplici, il CBD funzionerà più lentamente se assunto senza cibo. Assumere olio di CBD o prodotti infusi di CBD con il cibo lo farà rimanere più a lungo nel vostro sistema. Se rimarrà più a lungo, ne incrementerà i propri benefici. Sarete in grado di beneficiare maggiormente dei benefici medicinali dell'olio di CBD. Quindi, decidete con saggezza e consumate l'olio di CBD con il vostro cibo.

L'olio di CBD presenta numerosi benefici per la salute. Non causerà gravi danni. Dovreste usarlo con cura e conservarlo con attenzione. Per sfruttare quanti più benefici possibili dall'olio di CBD, iniziate ad utilizzarlo regolarmente. Noterete un sacco di cambiamenti positivi.

Riferimenti

https://www.sheknows.com/food-and-recipes/articles/1087636/cooking-with-cannabis-oil
https://medium.com/@donaldkiney/with-food-or-empty-stomach-how-should-you-take-cbd-badd9023130

Leggi di più
La differenza tra olio di CBD e olio di Rick Simpson

La differenza tra olio di CBD e olio di Rick Simpson

Anche se esistono molti benefici medici della cannabis, l'uso della cannabis per il trattamento di condizioni mediche è ancora molto dibattuto. La ragione principale alla base delle contese sull'uso della cannabis è la mancanza di ricerca e di studio in questo particolare settore. A causa degli effetti che la cannabis può avere sugli esseri umani; molti paesi non consentono di effettuare ricerche specifiche necessarie per le analisi della cannabis. Gli scienziati si limitano a condurre inchieste a causa della difficoltà dei permessi e delle autorizzazioni legali.

Tuttavia, continuiamo a raccogliere prove riguardo ai vantaggi terapeutici della cannabis. Diverse persone hanno fatto uso di cannabis e hanno ottenuto risultati convincenti. Dolori cronici e infiammazioni, cancro, epilessia, schizofrenia, nausea e vomito indotti dalla chemioterapia tendono tutti a risolversi grazie alla corretta applicazione della cannabis.

Olio di Rick Simpson (RSO)

Tuttavia, l'uso della cannabis è ampiamente riconosciuto grazie a Rick Simpson. È stato l'uomo che ha curato il cancro della sua pelle applicando olio di cannabis sulla sua pelle. Il suo famoso documentario "Run from the Cure" rivela come ha guarito il suo cancro e come produce il suo famoso olio di Rick Simpson. Anche se l'olio di Rick Simpson è un prodotto estremamente famoso, è ancora illegale in quasi tutti i paesi, e molte persone sono costrette a produrre il proprio olio di cannabis seguendo il processo di produzione dell'olio di Rick Simpson.

L'olio di CBD spiegato

Il CBD o olio di cannabidiolo è molto famoso anche per le sue caratteristiche salutari importanti. Le proprietà antiepilettiche dell'olio du CBD sono state comprovate quando la giovane Charlotte ha usato grandi quantità di olio di CBD per curarsi dalle sue devastanti crisi epilettiche. Il prodotto ad alto contenuto di CBD è ora conosciuto come “Charlotte's web”. Questo caso è stato riportato dal documentario della CNN “Weed”, con il dottor Sanjay Gupta, medico e giornalista.

Principali differenze tra l'olio Rick Simpson e l'olio di CBD.

Di fatto, l'olio di Rick Simpson e l'olio di CBD sono derivati dalla stessa pianta e forniscono più o meno gli stessi benefici medici, ma esiste un'enorme differenza tra l'olio di Rick Simpson e l'olio di CBD. La maggior parte delle volte le persone si confondono tra i due termini e le utilizzano alternandole; le informazioni riportate di seguito miglioreranno la vostra comprensione dell'olio di CBD e dell'olio di Rick Simpson.

Cannabis vs pianta della canapa

Il genere vegetale da cui si producono sia l'olio di Rick Simpson che l'olio di CBD è la cannabis. Tuttavia, la cannabis è stata attualmente suddivisa in vari tipi e specie a causa del cambiamento dei fattori geografici, del clima e dell'allevamento, e produce numerosi raccolti e piante diverse.

L'olio CBD è ottenuto da una pianta di canapa che è anche una pianta a base di cannabis. La pianta di canapa produce un minor numero di piccoli fiori, che sono a basso contenuto di cannabinoidi e ad alto contenuto di fibre. Questi sono prodotti per scopi industriali e forniscono un alto contenuto di CBD con una quantità di THC molto più bassa.

L'olio di Rick Simpson, invece, è costituito da ceppi di cannabis indica e sativa, che produce grandi fiori e in gran numero. Questi vengono tipicamente coltivati per scopi medici e sono ricchi di cannabinoidi e forniscono meno fibre. L'olio Rick Simpson è per lo più spesso composto da ceppi di indica che sono utili contro malattie fisiche, mentre i ceppi di sativa vengono aggiunti occasionalmente all'olio di Rick Simpson se usato per problemi mentali.

Quantità del contenuto di THC

La quantità di THC che si chiama tetraidrocannabinolo varia notevolmente nell'olio di CBD e nell'olio di Rick Simpson Oil. Il THC è un cannabinoide disponibile in grandi quantità nella pianta di cannabis; il THC è un composto psicoattivo che si traduce in capacità di alterazione mentale. Il THC è il cannabinoide della pianta di cannabis che fa sballare.

Poiché l'oliodi CBD viene estratto dalla pianta di canapa, è ricco di CBD e contiene solo tracce di THC e altri cannabinoidi come CBN o CBG. La quantità di THC è così bassa nell'olio di CBD che questi ultimi possono facilmente rientrare nei limiti di legge di vari paesi.

Al contrario, l'olio di Rick Simpson è ricco di THC. È considerato come un estratto a spettro completo di cannabis, per cui può fornire dal 50% al 60% di THC e dal 10% al 15% di CBD.

Obblighi legali

Poiché l'olio di CBD non contiene elevate quantità di THC, viene considerato legale nella maggior parte dei paesi. La quantità di THC deve essere compresa tra lo 0,2-0,3% per essere consentito legalmente.

Tuttavia, l'olio di Rick Simpson a causa dei suoi alti livelli di THC è considerato illegale nella maggior parte dei paesi del mondo, eccetto i paesi dove la cannabis è legale.

Estrazione

L'olio di Rick Simpson viene prodotto mediante solo un'estrazione a base di solventi. Mentre l'olio di CBD può essere ottenuto mediante estrazione con solvente così come l'estrazione di CO2.

Sicurezza

A causa del fatto che l'olio di Rick Simpson viene estratto in casa e non può essere prodotto ufficialmente, di conseguenza non è testato per sostanze inquinanti e batteri vari. Mentre l'olio di CBD viene prodotto commercialmente ed è testato per le sostanze inquinanti e prodotto secondo le buone pratiche di fabbricazione.

Ora sappiamo che l'olio di Rick Simpson e l'olio di CBD sono entrambi di natura completamente diversa. Nonostante il fatto che l'olio di Rick Simpson sia soggetto a varie accuse e non sia autorizzato alla produzione ufficiale, offre ancora molti vantaggi. Il THC è stato usato nel trattamento palliativo del cancro per ridurre nausea, vomito e dolore.

Sia il THC che il CBD con entrambi i recettori mostrano enormi risultati nel sistema endocannabinoide umano. Tuttavia, dato che sono necessarie ulteriori ricerche sia nell'olio di CBD che nell'olio di Rick Simpson, sono ancora necessarie le prove scientifiche degli oli che determinano il trattamento delle malattie. Tuttavia, i rapporti aneddotici dei consumatori sia dell'olio CBD che dell'olio di Rick Simpson hanno dato vari feedback positivi nel trattamento delle loro malattie.

L'incredibile importanza dell'uso della cannabis per le procedure mediche non può essere ignorata. L'olio di CBD e l'olio di Rick Simpson forniscono entrambi numerosi vantaggi medici e dovrebbero essere usati durante i trattamenti. Le persone devono comprendere l'importanza della cannabis e la ricerca fondamentale dovrebbe essere svolta a questo proposito.

Leggi di più
Cos'è il CBD isolato?

Cos'è il CBD isolato?

Un elemento naturale e nella sua forma più pura possibile, che non altera le sue componenti organiche, è quello più prezioso tra quelli che vengono lavorati o realizzati attraverso un processo chimico che ne completa l'effetto reale e naturale. Le piante sono le fonti comuni di produzione di farmaci vegetali e rimedi utili per la cura di alcune delle malattie pericolose e croniche che per le quali le speranze di guarigione sono altrimenti perdute. Anche se un piccolo numero di persone crede nei rimedi naturali e a base di erbe, esso è ancora ampiamente promosso per creare consapevolezza per la terapia non nociva delle malattie gravi.

Cos’è il CBD?

Il CBD è l'abbreviazione del Cannabidiolo che è un componente naturale della canapa che è un tipo di pianta di cannabis. Il significato, gli usi e i benefici del CBD sono molteplici e non possono essere spiegati in poche parole. Tuttavia, l'effetto che il CBD ha sul cervello e sul corpo umano non può essere paragonato a nessun altro rimedio naturale o artificiale perché possiede specificamente le proprietà di trattare la malattia cronica e grave comunicando direttamente con le cellule cerebrali.

Il nostro corpo ha un endocannabinoide naturale che, interagendo con il CBD naturale estratto dalla canapa della pianta di cannabis, produce alcuni grandi effetti che permettono allo stato mentale e fisico di abbassarsi alla media senza causare effetti collaterali. Questo è il motivo principale per cui questo elemento naturale è così efficace perché si collega direttamente con le nostre cellule cerebrali che producono naturalmente sotto forma di endocannabinoidi. Inoltre, da anni, il CBD è noto per il trattamento di alcune gravi malattie mentali e fisiche a causa delle quali sta diventando ogni giorno più diffuso, specialmente sulle piattaforme online.

Cos’è l’Isolato di CBD?

L'isolato di CBD è sostanzialmente la forma più pura del CBD in cui viene estratto dalla canapa della pianta di cannabis sotto forma di cristalli, il che spiega la sua genuinità in quanto i cristalli sono di solito la forma naturale e pura di tutto ciò che viene estratto da un'altra fonte naturale. Si ritiene che sia la migliore fonte di CD che può essere prelevata direttamente senza essere mescolata ad altri prodotti biologici. Tuttavia, l'isolato di CBD viene usato principalmente con oli usati per alleviare il dolore e altre malattie dannose come il cancro, la schizofrenia e persino la sclerosi multipla.

Anche se la ricerca scientifica ha dimostrato che l'isolato di CBD è efficace per tutte le malattie menzionate, rimane un po' di confusione e ciò non conferma l'efficacia dell'isolato di CBD per il suo trattamento. L'isolato di CBD possiede alcune incredibili proprietà antinfiammatorie per cui è altamente raccomandato per il sollievo dal dolore cronico dagli esperti scientifici specializzati nel campo della terapia erboristica. Si rivela inoltre benefico per le malattie neurodegenerative che altrimenti si prolungherebbero a causa della semplice negligenza medica e dei trattamenti dannosi.

Come viene prodotto l’isolato di CBD?

Come accennato precedentemente, l'isolato di CBD è l'estrazione pura del cannabidiolo dalla canapa della pianta di cannabis. Esiste una procedura adeguata che ricalca il risultato finale sotto forma di cristalli che vengono poi utilizzati per il consumo diretto o per la preparazione di cibo, olio, ecc.

Ecco come si produce l'isolato di CBD:

1. I cristalli di CBD o isolati vengono estratti dalle compagnie mediche con l'aiuto di un metodo di estrazione che comporta la rimozione della CO2 e di altri ingredienti vegetali indesiderati dalla pianta di cannabis.

2. Successivamente, per ottenere il risultato finale, cioè l'isolato di CBD, i cristalli vengono quindi liberati dalla fotosintesi naturale della pianta e decarbossilati.

3. Questa procedura permette di produrre l'isolato di CBD nelle sue forme più pure, che è un bel risultato per un rimedio naturale sviluppato per i trattamenti medici di grande utilità.

Perché l'olio di CBD dovrebbe essere preferito all'olio di CBD isolato?

L'isolato di CBD non ha alcun sapore o odore, il che facilita il consumatore ad assumerlo direttamente senza doverne sopportare la sgradevolezza. Tuttavia, secondo gli esperti scientifici, l'isolato di CBD dovrebbe essere utilizzato e consumato sotto forma di olio CBD perché il suo effetto è maggiore del consumo diretto o del consumo commestibile.

Ecco alcuni dei motivi per cui l'olio CBD dovrebbe essere preferito all'isolato di CBD:

• L'olio CBD viene consumato mettendo alcune gocce sotto la lingua per cui ha un rapido effetto su una particolare malattia o disturbo.

• L'olio CBD si produce quando i cristalli naturali di CBD vengono mescolati con l'olio di oliva biologico che contribuisce ad aumentarne i benefici grazie alle qualità distinte dell'olio di oliva prodotto naturalmente.

• L'olio CBD è facile e semplice da assumere a differenza del consumo diretto di CBD isolato che è difficoltoso per la maggior parte delle persone a causa della naturale reazione verso gli ingredienti biologici.

• L'olio ha la tendenza ad intensificare la procedura di trattamento grazie alle sue proprietà naturali, motivo per cui è anche vantaggioso per il massaggio e altre terapie.

Consumo dell’Isolato di CBD

L'isolato di CBD può essere consumato direttamente senza doverlo miscelare con qualcos'altro sotto forma di cibo o olio. Anche se il modo migliore per consumare l'isolato di CBD è sotto forma di olio CBD, può essere assunto anche in forma commestibile, come nei prodotti da forno o negli elementi alimentari che contengono acidi grassi naturali come burro, latte, formaggio, ecc. Questo è anche uno dei motivi per cui l'isolato di CBD viene raccomandato dagli esperti e approvato dalle masse per la varietà che supporta per un facile consumo.

L'isolato di CBD ha dimostrato di essere uno degli elementi utili della pianta di cannabis che è altamente benefico per il trattamento di alcune delle malattie croniche tra cui il cancro e altre malattie neurologiche. Tuttavia, l'unica cosa da notare e considerare è il suo consumo che è la fonte principale della sua efficacia elevata o ridotta.

Leggi di più

Cosa sono i cristalli di CBD?

Cosa sono i cristalli di CBD?

Le cose disponibili nella loro forma puramente naturale sono rare da trovare in questi giorni. Ciò è dovuto al fatto che la maggior parte dei componenti, soprattutto quelli relativi alla medicina, non sono al 100% autentici. Per questo motivo, molte persone cercano una cosa o un componente naturale e puro per curare una patologia o un dolore, ecc. Quando si parla della forma pura e naturale di un ingrediente usato per scopi medici, i cristalli di CBD sono un elemento che non può essere dimenticato per via delle sue elevate proprietà naturali della pianta di Cannabis e del cannabidiolo.

I cristalli di CBD stanno diventando popolari oggi, grazie alla loro esposizione al mondo di internet, grazie alla quale tutto è a portata di mano. Tutto ciò che è disponibile nella sua forma pura ha un proprio valore che non può essere trascurato anche quando la tecnologia e gli elementi lavorati hanno preso il sopravvento sui prodotti naturali benefici. Per questo motivo i cristalli di CBD hanno una domanda crescente che è anche la ragione principale per la sua produzione migliorata.

Il fatto che il CBD stesso è un efficace ingrediente naturale estratto dalla pianta di cannabis dimostra gli inaspettati vantaggi dei cristalli di CBD che lo rendono uno degli ingredienti più utili nel trattamento di condizioni mediche gravi e croniche.

Cristalli di CBD

In sostanza, i cristalli di CBD sono la forma più pura dell'estrazione dalla canapa della pianta di cannabis. La pianta di cannabis possiede alcune proprietà straordinarie nel trattamento di gravi condizioni mediche, specialmente il dolore cronico e altri problemi di salute che sono ampiamente diffuse in tutto il mondo. Mentre la gente sta diventando più consapevole degli ingredienti naturali e sta cercando di eliminare quelli lavorati, i cristalli di CBD sono una delle forme più pure degli elementi prodotti naturalmente che possono essere aggiunti successivamente in altri prodotti naturali con un rapporto preciso per creare una medicina erboristica, olio, o qualsiasi altra cosa che sia anche commestibile.

In poche parole, i cristalli di CBD sono la porzione concentrata di cannabidiolo che viene utilizzata dalle numerose aziende mediche per creare un prodotto che è il risultato della medicina erboristica naturale mescolata ad altri elementi biologici come l'olio o gli alimenti, ecc.

Modi per utilizzare i cristalli di CBD

Ci sono molti modi di utilizzare i cristalli di CBD che li rendono utili per il trattamento di particolari condizioni mediche. Molte delle persone che in precedenza credevano che il cannabidiolo rendesse il cervello umano sensibile sui nervi, adesso hanno cambiato prospettiva e rimosso il concetto errato che si basava su delle ipotesi.

Ecco alcuni dei modi in cui i cristalli di CBD possono essere utilizzati:

1. Oli

L'olio CBD è la forma più utile per alleviare il dolore cronico, e viene comunemente usato dalla maggior parte delle persone che credono nell'efficacia del prodotto naturale. A differenza degli altri oli normali per alleviare il dolore, l'olio CBD non viene applicato all'area interessata. Infatti, viene assunto direttamente per via orale versando alcune gocce dell'olio sotto la lingua, in modo da interessare direttamente le cellule cerebrali a causa delle quali il dolore viene rilasciato immediatamente e il paziente si sente calmo e rilassato invece che sballato.

2. Prodotti commestibili

I cristalli di CBD possono essere assunti anche attraverso le loro forme commestibili grazie alle quali possono essere miscelati con i grassi naturali presenti negli alimenti come formaggio, burro, latte e oli da cucina. Tuttavia, la forma commestibile più comune dei cristalli SBD è il cioccolato che la maggior parte delle persone adorano. Ecco perché i prodotti commestibili che contengono i cristalli naturali e puri di CBD sono più popolari degli altri perché sono facili da consumare senza sentirne il gusto naturale.

3. Massaggi

Il massaggio con i cristalli di CBD può essere effettuato tamponando la pelle o l'area interessata, il che aiuta enormemente ad eliminare il dolore o la condizione medica il più presto possibile. Oltre ai sintomi del dolore, i cristalli del CBD vengono utilizzati anche per i problemi di salute interna come la perdita di memoria, ecc. per i quali il dabbing fa miracoli.

4. Capsule

Le capsule sono anche una delle forme commestibili dei cristalli di CBD con l'unica distinzione che, a differenza del cibo, le capsule contenenti i cristalli di CBD possono essere assunte nella forma concentrata che non è sempre positiva soprattutto per coloro che non hanno la tendenza a tollerare i farmaci vegetali naturalmente forti perché potrebbero anche reagire negativamente con il cervello.

Olio o cristalli di CBD: Qual è il migliore ed il più efficace?

I cristalli di CBD sono senza dubbio il miglior rimedio per curare le gravi condizioni mediche dalle quali altrimenti occorrono anni per riprendersi. Tuttavia, per osservare i risultati più significativi, si raccomanda di utilizzare i cristalli di CBD sotto forma di olio di CBD che possiede la dose corretta dei cristalli naturali e puri per ottenere un rimedio sorprendente, facile e semplice da consumare per diversi scopi. Questo è il motivo per cui la forma più comune dei cristalli CBD è l'olio CBD, che è anche molto famoso tra i suoi utenti abituali.

Inoltre, i cristalli di CBD sono troppo concentrati per essere consumati separatamente, quindi, è necessario assumere la forma dell'olio CBD che è di gran lunga la medicina vegetale più efficace e un rimedio per il trattamento di malattie gravi e croniche.

Motivi per i quali acquistare cristalli di CBD

1. Se si soffre di una malattia cronica come dolori al corpo, ecc. i cristalli di CBD sotto forma di olio di CBD sono il rimedio più efficace di tutti.

2. Se sono stati assunti regolarmente farmaci dannosi che non servono a nulla e che creano una dipendenza, allora i cristalli di CBD sono una via di fuga da questo duro trattamento.

3. Se si è verificata una malattia protratta nel tempo e che può essere anche interna, allora i cristalli di CBD sono i più efficaci tra tutti gli altri prodotti naturali grazie alle qualità altamente sbalorditive della canapa della pianta di cannabis.

I cristalli di CBD sono stati dichiarati dai medici esperti come l'ingrediente più utile nella storia della medicina per il trattamento di condizioni mediche standard che erano altrimenti difficilmente trattabili.

Leggi di più
Grezzo, filtrato o decarbossilato, qual è la scelta migliore?

Grezzo, filtrato o decarbossilato, qual è la scelta migliore?

Così avete fatto le vostre ricerche e avete scelto di dare una chance all'olio di CBD, fantastico! Ma lo sapevate che esistono diverse varietà di olio di CBD? Beh, nel caso in cui non foste sicuri di quali sono o non foste nemmeno consapevoli che esistono delle differenze, questo articolo vi aiuterà a controllarvi attraverso tutte le varietà in specie, raggruppamento e qualità. Queste peculiarità possono influenzare il CBD nel prodotto e come il CBD risponde con il vostro corpo, quindi solitamente questi sono fattori di interesse vitale da comprendere quando si sceglie l'olio di CBD ideale.

Esistono tre tipi fondamentali di olio CBD in cui rientrano praticamente tutti i prodotti di olio di CBD.

  • Grezzo
  • Decarbossilato
  • Filtrato

Questi tre tipi di olio CBD sono comuni in tutto il mercato dell'olio di canapa di CBD e, in definitiva, è chiaro su che cosa ognuno di essi possa migliorare per la conoscenza dell'olio di CBD. Analizzeremo in dettaglio ognuno di questi tre tipi di olio di CBD.

Olio di CBD grezzo

Questo olio viene solitamente acquistato da persone che sperano di procurarsi l'olio di CBD con i vari costituenti che esistono nella canapa in aggiunta al CBD. In genere notiamo che le persone che acquistano questo olio, sperimentano gli effetti negativi come problemi di ansia, disturbi del sonno e altre questioni delicate o dirette. L'olio di CBD grezzo è esattamente quello che sembra, ovvero grezzo. L'olio di CBD grezzo non viene lavorato in maniera così diversa dalla sua estrazione unica e contiene diversi composti in esso, per esempio, poco materiale vegetale (molto poco), lipidi (grassi), clorofilla e terpeni, oltre ad altre cose in quanto non è stato filtrato. La tonalità di questo olio è per la stragrande maggioranza verde opaco fino a scuro e ha una consistenza corposa.

Qui è dove il CBD grezzo entra in scena. Il CBD grezzo si presenta solo un subalterno della pianta di cannabis o canapa che non ha avuto la procedura di decarbossilazione; gli acidi cannabinoidi, i composti successivi e i terpeni sono nel complesso presenti.

Il nome verde, chiamato altrimenti etichetta grezza, è l'olio di CBD nella forma più cruda. L'olio viene separato dalla pianta utilizzando la tecnica della CO2 e viene poi confezionato; l'olio rimane inalterato in qualsiasi capacità. Il marchio verde contiene tutte le parti della pianta di canapa, inclusi cannabinoidi, terpeni e diversi fitonutrienti. Per questo motivo il marchio verde viene chiamato full-range.

Il CBD grezzo è in genere il risultato della scelta delle persone che sperano di trarre profitto dall'utilizzo dell'intera pianta di canapa e non solo del cannabidiolo. Con il nome verde, si consuma l'olio di canapa come vuole la natura. L'olio di CBD grezzo può presentare ancora grandi percentuali di CBD.

Olio di CBD decarbossilato

Questo olio viene generalmente acquistato da individui che producono i loro specifici prodotti commestibili di CBD e che hanno problemi di ansia diretta e anche privazione del sonno, infiammazioni articolari e mal di testa. Il decarbossilato è come quello "grezzo" con l'eccezione del fatto che è stato "decarbossilato" La procedura di decarbossilazione è vista come un approccio per migliorare la qualità o la vitalità del CBD nell'olio di CBD e offre un tempo di risposta più veloce per l'olio di CBD una volta che si trova nel vostro corpo.

Si può considerare l'olio di CBD decarbossilato come una quantità maggiore di CBD per mg. Fondamentalmente la decarbossilazione trasforma il CBDA in CBD che è una molecola non acida che si adatta ai recettori al CBD e che è più "dinamica" all'interno del corpo. La decarbossilazione è normalmente definita "emessa" e che può lasciare la sensazione che il CBD che non è stato decarbossilato non avrà benefici in quanto non è "dinamico", tuttavia questo non è il caso, infatti verrà assorbito meno facilmente dal vostro corpo rispetto al CBD decarbossilato. Il tipo di olio di CBD decarbossilato è solitamente verde tenue con una consistenza corposa a temperatura ambiente.

Per lasciare il marchio blu, l'olio di canapa grezzo [etichetta verde] viene riscaldato per trasformarsi nel CBDa. Questa procedura cambia una parte significativa del CBDa in CBD, pur mantenendo il livello dei fitonutrienti. Il marchio blu è perfetto per coloro che cercano i vantaggi di un'intera pianta estratta, tuttavia sono meno riluttanti a consumare il CBDa. L'olio di CBD decarbossilato è un olio CBD centrale, in quanto viene trattato più dell'olio "grezzo", ma non viene filtrato come gli oli "gold".

Olio di CBD filtrato

Questo olio di CBD è quello più acquistato sul sito e le persone acquistano questo olio CBD per trattare di tutto, dall'ansia lieve, a casistiche molto più gravi. L'oro (gold) è generalmente il nome dato dai produttori di olio di CBD per il loro olio di CBD filtrato di colore "oro", e generalmente si rivolge al loro elemento di concentrazione di CBD più degno di nota. Le varianti filtrate o "oro" sono solitamente decarbossilate e ulteriormente filtrate per espellere i componenti vegetali più piccoli, per esempio clorofilla, lipidi e altre parti di piante non CBD.

Il nome "oro" ha la più alta concentrazione di CBD; in ogni caso, questa variante non trae alcun beneficio dall'impatto della scorta. Senza segmenti vegetali, il marchio oro è adatto per le persone che desiderano esclusivamente i vantaggi del CBD.

Concludendo

Chiarendo gli adattamenti distintivi dell'olio di canapa, iniziamo a scoprire di più sui segmenti dell'olio di canapa e su come si associano. Mentre si sceglie un olio di canapa è bene pensare se è utile, per prima cosa, poi scegliere quale parte della pianta di canapa considerare per avere più benefici. Ogni elemento ha la sua posizione favorevole.

Anche se sappiamo che inizialmente potrebbe essere confusionario decidere quale olio di CBD possa servire, è piuttosto facile saperlo una volta che si conoscono quali sono tutte le differenze. Speriamo che queste informazioni possano aiutare quelli che cercavano a destra e sinistra, o semplicemente non erano certi di tutto ciò che la tematica implicava, e che scelgano un'opzione a loro gradita.

Tuttavia, come detto in precedenza, il sistema endocannabinoide di ogni individuo potrebbe essere influenzato in modo diverso da diversi tipi di CBD, che è il motivo per cui invitiamo le persone a iniziare con poco e aumentare gradualmente le dosi, in base a come si sentono quando utilizzano un particolare elemento.

Leggi di più
Motivi per i quali non vedi gli effetti del CBD

Motivi per i quali non vedi gli effetti del CBD

Il CBD possiede una serie di vantaggi per i quali la gente ne considera l'utilizzo. Viene utilizzato per trattamenti terapeutici e medici ed è stato dimostrato che fornisce risultati efficaci nel trattamento di varie malattie. È fondamentale capire che il CBD ha effetti diversi su individui differenti. Questa è la ragione per cui molte persone non ritengono che il CBD sia così utile come hanno dire sentito . Se sei uno di quelli che finalmente ha deciso di provare il CBD, ma sorprendentemente, non ha prodotto gli effetti sperati, allora ci possono essere una serie di ragioni per cui il CBD non ti ha fornito risultati efficienti.

.

CBD è uno dei cannabinoidi che si trovano nella pianta della canapa. Ha la capacità di interagire con i recettori naturali del sistema endocannabinoide . Interagendo con i recettori CB1 e CB2 del sistema endocannabinoide, il CBD rafforza le funzioni del sistema e regola tutti i processi del corpo. Come abbiamo potuto vedere, ci sono molte persone che usano il CBD come rimedio per le loro condizioni mediche e affermano che abbia fornito loro risultati positivi. Ci sono anche alcuni individui che non trovano che il CBD sia così efficace come ne hanno sentito parlare.

Motivi per i quali il CBD non ha effetto su di te

Ci possono essere una serie di ragioni per cui il CBD non presenta risultati, alcune delle quali sono citate di seguito.

La dose corretta

Uno dei fattori piùimportantiper il quale il CBD dipende è il dosaggio corretto. Se non assumi il dosaggio appropriato di CBD, sarà difficile vedere risultati. Quando si tratta del dosaggio, esso non viene consigliato dal produttorein ogni caso, diverse fonti suggeriscono di assumere da 10 a 40 milligrammi di CBD al giorno, altre consigliano 25 milligrammi di CBD da utilizzare ogni giorno per vedere i risultati. Nel determinare il dosaggio del CBD, è importante ricordare che ogni persona è diversa e ha una biologia propria. Quindi, se una cosa funziona per qualcuno non significa che funzionerà anche per te. Iniziate ad assumere il CBD con il dosaggio appropriato, se non si vedono risultati allora incrementa la dose di CBD a meno che non si trovino risultati rilevanti.

Concedi il tempo necessario per vedere gli effetti

Un'altra ragione per cui il CBD potrebbe non aver funzionato per te è che non hai aspettato di vedere i risultati del CBD. Anche se molte persone affermano di vedere risultati immediati, questo non è il caso di tutti. Poiché il CBD non è un farmaco ma un integratore alimentare, non può fornire risultati immediati. Sono necessarie almeno 2-4 settimane per iniziare a vedere i benefici del CBD. Ci vuole tempo per vedere i potenzialibenefici ed effetti del CBD. Se non si vedono ancora risultati positivi, allora è consigliabile aumentare il dosaggio e dare più tempo alla nuova routine di assunzione di CBD.

Assorbimento del prodotto

Una delle ragioni principali che non permette al CBD di mostrare i suoi benefici potenziali è dipendente dal grasso corporeo. I cannabinoidi sono attratti dai grassi. Ciò significa che una parte del CBD vieneassorbito dai grassi mentre un'altra parte vienericevuta dalflusso sanguigno.

  1. Se il 60% del CBD viene assorbito dai grassi dell'organismo, allora solo il 40% della dose è in circolazione. Se il 30% del CBD viene assorbito dai grassi, il 70% del CBD circola nel sangue e fornisce i benefici potenziali.
  2. Questa ricerca si basa sulle proprietà dei cannabinoidi, al momento nonci sono studi disponibili sul tasso di assorbimento delle cellule adipose.
  3. Se non stai traendo benefici dal CBD, puoi compensare i livelli CBD. Secondo uno studio del 2011, una dose giornaliera fino a1500 milligrammi al giorno è considerata sicura e può essere consumata per ottenere i benefici desiderati. 

Qualità del CBD

La qualità del CBD gioca un ruolo cruciale nel fornire risultati efficaci. Sono presenti tanti prodotti sul mercato e sono di bassa qualità oppure contengonoun basso contenuto di CBD. Si riscontrano diversi incidenti nei quali i consumatori hanno lamentato che il loro prodotto di CBD non contiene la quantità di CBD indicata sull'etichetta. È importantissimo fare le ricerche necessarie prima di acquistare il CBD ed è meglio acquistare prodotti verificati da laboratori di terze parti. Le false pubblicità possono farti acquistare prodotti che non forniscono CBD di alta qualità . Per ottenere benefici dal CBD, è fondamentale utilizzare un prodotto di alta qualità con un alto contenuto di CBD.

CBD isolato o CBD a spettro completo

Se stai utilizzando il CBD isolato e non stai vedendo risultati imoprtanti allora potresti passare dal CBD isolato ad un prodotto con CBD a spettro completo. Contiene almeno 113 cannabinoidi aggiuntivi oltre ad altri componenti, minerali, vitamine e flavonoidi. Usando il CBD a spettro completo, tutti i cannabinoidi lavorano in gruppo e ne amplificano gli effetti potenziali. I benefici complessivi del CBD sono maggiori e il soggetto viene interessato dai seguenti benefici aggiuntivi.

Il CBD non ti fa sentire quel qualcosa in più

Se pensi che il CBD ti farà sentire qualcosa di diverso o che ti farà sballare, allora ti sbagli di grosso. Non provoca alcuna sensazione extra, piuttosto consumando CBD regolarmente allevierà soltanto i sintomi di diverse malattie e ti farà sentire in salute. Non possiede proprietà psicoattive responsabili delle capacità di cambiare la mente.

Per poter notare effetti positivied efficaci del CBD, questi fattori devono essere presi in considerazione. Questi fattori sono i responsabili dell'efficacia del CBD, e se uno di questi requisiti non viene rispettato allora il prodotto non produce benefici. Inoltre, devi stabilire una routing giornaliera riguardo il consumo di CBD per trarre benefici da esso.

Leggi di più
Quale gruppo di età dovrebbe assumere olio di CBD?

Quale gruppo di età dovrebbe assumere olio di CBD?

I cannabinoidi sono molto importanti per il mantenimento dell'omeostasi nel corpo umano. È stato scoperto che il corpo umano produce cannabinoidi in modo naturale, che aiutano a regolare le normali funzioni del corpo. Dalla nascita del bambino, il corpo inizia a produrre il CBD. Tuttavia, ci sono alcune condizioni di salute in cui i cannabinoidi non vengono prodotti. Ci sono possibilità che lo squilibrio nel corpo sia così alto che i cannabinoidi prodotti naturalmente non sono molto efficaci.

Questa è la ragione per cui spesso dobbiamo assumere i cannabinoidi prodotti dalle piante di canapa. Per molti anni si è pensato che i CBD prodotti dalle piante di canapa non sono efficaci e porteranno ad effetti psicoattivi che potrebbero essere pericolosi per le persone che soffrono di problemi mentali. Tuttavia, è stato scoperto che esistono molti individui che hanno mostrato risultati positivi dopo l'utilizzo di olio di CBD in una certa quantità. In seguito a ricerche, è stato dimostrato che il CBD è molto efficace per il corpo umano.

Per molti anni, le persone lo hanno usato per scopi ricreativi a causa degli effetti di rilassamento che genera. Tuttavia, gli effetti medici dell'olio di CBD sono maggiori rispetto ai benefici ricreativi. L'olio di CBD può essere utilizzato per il trattamento di alcuni disturbi mentali come l'autismo e la schizofrenia che sono comuni in tenera età. La maggior parte dei genitori pensa che il CBD non sia un bene per i loro figli. Questo è il motivo per cui sono interessati a conoscere l'età giusta per dare l'olio CBD. Qui di seguito sono riportate le informazioni complete che vi aiuteranno nel processo.

L’età corretta per consumare CBD

Forse ti stavi chiedendo che c'è un'età specifica in cui puoi assumere l'olio di CBD. Dovresti sapere che non esiste un'età specifica per il CBD. Gli studi hanno dimostrato che il CBD può essere usato dai bambini così dagli adulti. Nel caso in cui il tuo bambino soffra di autismo, puoi migliorare la sua condizione con l'aiuto del CBD. Tuttavia, la cosa più importante da considerare è la dose. Ricordati che la dose per i bambini è diversa da quella degli adulti. Questo è il motivo per cui è importante scegliere la dose giusta.

Ognuno ha una tipologia di corpo diversa

Un errore comune che la maggior parte delle persone fanno è che ritengono che tutti abbiano lo stesso corpo e lo stesso meccanismo. Dovresti sapere che il tasso metabolico di ogni persona è diverso. Questa è la ragione per cui l'olio di CBD darà risultati sorprendenti in alcuni individui a bassa concentrazione, mentre in altri dovranno assumere un olio di CBD molto potente per ottenere i risultati richiesti. Allo stesso modo, per diverse condizioni di salute, il dosaggio di CBD è diverso. Questo è il motivo per cui se la dose che si assume non mostra alcun risultato ci sono possibilità che il tuo corpo abbia un meccanismo diverso e sia necessario modificare il dosaggio.

Fai attenzione alla concentrazione

Prima di scegliere il dosaggio dell'olio CBD, è importante prestare particolare attenzione alla concentrazione dell'olio. Ricordati che ci sono diverse concentrazioni di olio disponibili sul mercato che vanno da 1 mg a diverse migliaia di mg. Dipende dal metodo di estrazione utilizzato nel sistema e dalla purezza degli estratti che si stanno consumando. Una concentrazione più alta dovrebbe essere usata solo quando consigliata dal medico perché il sovradosaggio potrebbe portare ad alcuni gravi effetti collaterali che sono difficili da controllare.

Sommario

Se si intende utilizzare l'olio di CBD per il trattamento è importante utilizzare gli estratti puri, perché hanno risultati più vantaggiosi rispetto al contenuto isolato. Ricordati che dovresti sempre consultare il vostro medico prima di iniziare ad assumere il CBD perché ti potrà dare i migliori suggerimenti sulla dose che dovresti assumere.

Non ci sono grandi effetti collaterali dell'olio di CBD, ma gli unici effetti collaterali minori che dovrai affrontare sono gli occhi stanchi e la nausea.

Quindi, è meglio che tu assuma il trattamento di notte in modo da goderti un buon sonno e sarai vigile al mattino. Nel caso in cui si notano reazioni allergiche di qualsiasi tipo o i sintomi non migliorano, è meglio smettere di assumere l'olio di CBD e consultare immediatamente il medico.

Leggi di più

Cos'è il CBD

Cos'è il CBD

Se siete associati nel campo medico o preferite rimanere aggiornati, avrete sentito parlare del CBD, che è anche conosciuto come cannabidiolo. Probabilmente avrai domande, come ad esempio: cos'è il CBD? Come funziona? Può aiutare a risolvere i problemi che vengono sollevati o meno dagli esperti?

È importante per trovare le risposte a tutte queste domande, perché è l'unico modo per comprendere l'importanza del CBD. Per aiutarvi nel processo ecco una guida completa, che può aiutarvi a capire cosa sia il CBD e la sua relazione con la cannabis.

Le piante di cannabis sono conosciute come centrali chimiche perché possono produrre più di 400 tipi diversi di sostanze. Esistono diverse specie di piante che sono classificate nella categoria della cannabis e tutti gli elementi da esse prodotti non sono esclusivi della marijuana. Questo è il motivo per cui l'odore di marijuana può somigliare a quello del pino e all'odore di limone.

Tuttavia, delle 400 sostanze, ci sono 60 elementi che sono specifici per le specie chiamate Cannabis. Questi composti sono stati nominati dagli esperti come cannabinoidi. Tuttavia, tutti i cannabinoidi non sono uguali e uno di essi è il CBD o cannabidiolo. Recentemente, è stato scoperto che il CBD ha una grande varietà di benefici terapeutici e medici.

Più veniamo a conoscenza dei benefici e degli effetti del CBD, più appare evidente che presto rivoluzionerà l'industria medica. Vi sareste forse chiesti perché il CBD è così importante e perché dovreste prestargli attenzione. Qui abbiamo tutto quello che c'è da sapere sul CBD.

Cos'è il CBD?

Il CBD o cannabidiolo si estrae dalla canapa o dalle piante di marijuana. È uno dei cannabinoidi più importanti che si trovano nella pianta di cannabis. Non è come il THC che provoca effetti psicoattivi.

Non ti sballerai con il CBD

L'unica cosa comune tra CBD e THC è che sono entrambi cannabinoidi e colpiscono i recettori del cervello. Sono prodotti naturalmente anche dal corpo umano, il che li rende parte del sistema endocannabinoide. Aiuta a mantenere diversi tipi di processi fisiologici. Questi recettori si trovano naturalmente nel sistema nervoso e immunitario del nostro corpo. Quando il CBD interagisce con questi recettori si ottengono i suoi effetti.

Non solo il CBD è diverso dal THC, ma anche la ricerca ha sostenuto che il CBD può aiutare a controllare gli effetti più negativi del THC come l'ansia e la paranoia. Questo è il motivo per cui gli individui che cercano l'erba con THC preferiranno un ceppo che ha un rapporto affidabile di CBD e THC. Aiuta a mantenere gli effetti che il THC ha sul nostro corpo e sulla mente. 

Che cosa fa il CBD?

Prima di passare ad ulteriori dettagli, è importante rivolgere la nostra attenzione a ciò che questa piccola ma potente sostanza può fare. Recentemente, il CBD sta prendendo il sopravvento sulle conversazioni relative alle applicazioni della cannabis e del CBD in campo medico. Tuttavia, ciò non significa che i consumatori occasionali non apprezzino il prodotto. Ci sono alcune qualità uniche nel CBD che possono renderlo una parte importante della nostra routine quotidiana. L'uso del CBD è un modo naturale per ridurre lo stress e il dolore. Può aiutare il corpo a sentirsi più rilassato e a proprio agio, influenzando il rilascio dei recettori nel Sistema Nervoso Centrale.

Come il CBD interagisce con il nostro corpo

Usando la rete neuronale, il CBD interagisce con il corpo umano attraverso il sistema endocannabinoide. Il sistema unico funziona in tutto il nostro corpo e ha diversi recettori che si legano con i cannabinoidi, così il CBD può essere introdotto nel sangue. Succederà ogni volta che assumerai CBD.

Le interazioni chimiche di questi legami sono la ragione per cui dovrai sperimentare una serie di risposte nel tuo corpo. In parole semplici, possiamo dire che gli esseri umani sono fatti per il CBD. Il sistema endocannabinoide è legato profondamente nei sistemi normali del nostro corpo. Aiuta a controllare i principali sistemi del corpo. Questo è il motivo per cui l'effetto del CBD sul sistema endocannabinoide può portare a diversi tipi di risposte come stimolare l'appetito, regolare l'umore e ridurre il dolore.

Il CBD è una sostanza non tossica per il corpo umano, il che significa che non dovrai fronteggiare alcun tipo di effetto collaterale associato alla sostanza. Tuttavia, è bene sapere che con il sistema endocannabinoide, il CBD è altamente reattivo.

Una volta che il CBD si lega con i recettori del sistema endocannabinoide, stimola la produzione di neurotrasmettitori e controlla il rilascio o l'inibizione degli ormoni a causa dei quali dovrete affrontare diversi tipi di effetti del CBD. Tuttavia, la maggior parte degli effetti che il CBD ha sul corpo umano sono benefici. Questo è il motivo per cui gli scienziati stanno lavorando intensamente per scoprire i potenziali usi del CBD.

Per voi potrebbe essere difficile capire gli effetti che il CBD può produrre nel vostro corpo. Tuttavia, ecco una rapida panoramica che vi aiuterà a comprendere brevemente l'intero processo.

Gli effetti del CBD

Ci sono diversi effetti del CBD che non saresti in grado di associare per la prima volta alla canapa o alla marijuana. Tuttavia, gli effetti del CBD hanno una forte componente medica.

  1. È stato dimostrato in diversi studi che il CBD può avere effetti antinfiammatori sul corpo umano per aiutarvi a proteggervi da diverse malattie.
  2. Ci sono alcuni studi che si concentrano sugli effetti antipsicotici del CBD nel nostro cervello. Le proprietà neuroprotettive del CBD sono utili per la crescita, lo sviluppo e la protezione del cervello e del sistema nervoso.
  3. Nel 2017, un rapporto pubblicato dall'OMS ha dimostrato che le autorità mediche e il governo sono soddisfatti dei benefici del CBD e di come può essere utilizzato per curare diverse problematiche della salute.

Ci sono alcuni effetti collaterali che sono stati osservati a causa del consumo di CBD come la fatica e il vomito. Tuttavia, gli studi hanno dimostrato che questi non sono gli effetti collaterali del CBD, ma ciò si verifica quando altri farmaci interagiscono con il CBD. Tuttavia, gli esperti stanno ancora lavorando duramente per fornire alcune prove concrete e la prova che il CBD può essere utile per il corpo umano e può essere utilizzato per il trattamento di vari problemi di salute.

THC vs CBD

Una domanda comune che la maggior parte degli individui si pone è qual è la differenza tra THC e CBD. È importante capire la differenza perché solo così si può comprendere perché il CBD è una scelta migliore rispetto al THC.

Sai già che il CBD non ti farà sballare. Ha alcuni effetti positivi che alterano la mente che possono aiutare a migliorare le diverse condizioni di salute. È stato scoperto che finché si consuma solo CBD puro senza alcun tipo di THC, si otterranno sicuramente gli effetti positivi che si ottengono con la sostanza.

Da dove proviene il CBD?

Esistono diverse varietà di piante di cannabis dalle quali è possibile estrarre il CBD. Tuttavia, si trova comunemente nella canapa. Ci sono più di 85 sostanze chimiche nella pianta di cannabis che sono conosciute come cannabinoidi e una di loro è il CBD. Si tratta della seconda sostanza più abbondante trovata nella canapa, che consiste in totale del 40% degli estratti.

Tuttavia, ci sono alcune questioni che le persone hanno affrontato. La concentrazione di THC nella canapa è maggiore rispetto a quella del CBD. Questa è la ragione per cui può facilmente intossiccare il puro CBD che porta all'effetto di sballo che dobbiamo fronteggiare.

Senza dubbio ci sono tecniche disponibili che possono aiutare a separare il CBD dal THC ma ci sono parecchie falsità nel mercato e la mancanza di informazioni è la ragione per cui persone diverse comprano per errore il THC invece del CBD. Questi errori vengono commessi normalmente perché le persone si confondono a causa delle terminologie usate in questa situazione. è importante per noi aumentare la consapevolezza perché ciò renderà faciliterà le persone a comprendere la vera differenza tra THC e CBD.

Tuttavia, non dovrai preoccuparti di sballarti se stai fumando canapa che ha solo di CBD e poche tracce di THC. Allo stesso modo, esiste un olio CBD disponibile in un mercato che è la forma più pura di CBD. Non presenta nemmeno tracce di THC.

Gli esperti solitamente estraggono il CBD sotto forma di olio e viene mescolato con altri estratti quando necessario. Recentemente, la domanda di CBD è aumentata. Questo è il motivo per cui i coltivatori e gli allevatori stanno lavorando duramente per trovare nuovi ceppi genetici di CBD che aiuteranno nella produzione di colture di CBD puro che non avranno alcuna traccia di THC in modo naturale. Tuttavia, non sono stati in grado di creare questo tipo di ceppi. Tuttavia, anche se il THC non viene eliminato, il rapporto tra CBD e THC è cambiato. Le piante hanno una maggiore concentrazione di CBD che semplifica il processo di estrazione.

Qui ci sono alcune delle piante che è necessario conoscere.

1. Katelyn Faith

È stato creato da una bambina di 8 anni, da cui la pianta prende il suo nome. Il rapporto tra CBD e THC è stato aumentato fino a 34:1. È una delle varietà più ricche di CBD disponibili al mondo.

2. ACDC

È la varietà più comune disponibile che contiene il 19% di CBD in più rispetto ad altre piante.

3. Harlequin

Il rapporto di questa varietà è di 5:2. È conosciuto come un ceppo leggendario di CBD.

4. Remedy

Ha l'impressionante rapporto CBD di 15:1. Si tratta di un ceppo altamente potente che lo rende perfetto per usi medici.

5. Charlottes web

Rimarrete sorpresi nel sapere che questo ceppo non è affatto marijuana. È noto per essere una pianta di canapa proprietaria che produce gemme ricche di CBD.

6. Cannatonic

Ha il rapporto ideale 1:1 tra CBD e THC. Può aiutare a raggiungere l'equilibrio perfetto anche per i pazienti che vogliono ottenere benefici dal THC. È la pianta con la combinazione perfetta.

Se avete intenzione di investire nelle migliori varietà di CBD di qualità, queste sono alcune delle opzioni papabili. Assicuratevi di confrontare i vantaggi che otterrete prima di scegliere il prodotto desiderato.

Effetti psicoattivi e CBD

Un punto di forza tra le caratteristiche essenzialmente critiche del CBD è la sua assenza di psicoattivi. Terra terra, questo implica che il cannabidiolo non ti sballa. Al contrario del THC, il cannabinoide con l'incredibile intensità di fornire sensazioni euforiche, il Cannabidiolo è latente.

Quindi, quando entrano in funzione, i consumatori non provano alcuna sensazione di sballo. Inoltre, questa è in assoluto la proprietà più importante del cannabinoide dal punto di vista terapeutico e legale.

Legalizzazione del CBD nel mondo

Dato che il CBD non ti sballa, gli articoli che contengono solo questo cannabinoide possono evitare la legittima interdizione dell'erba. In effetti, il suo THC, il cannabinoide che ti fa sballare, è illegale. Quando fai un test medico, il punto è distinguere il THC nel tuo corpo, non la "cannabis". Se avessi avuto erba senza THC, infatti, non avresti violato la legge. L'"erba" senza THC ha un nome alternativo: canapa. Inoltre, i principi di supervisione della canapa sono molto particolari in relazione ai limiti posti sulla cannabis.

A dire il vero, ogni stato che attualmente legittima la marijuana per uso medicinale ha una sorta di legge che permette agli individui di ottenere e utilizzare gli articoli con solo CBD (o THC basso) per scopi restitutivi o utili. Inoltre, per la maggior parte delle volte, ciò implica l'acquisto di Cannabidiolo dalla canapa, al contrario delle fiori di cannabis.

Nei posti dove esistono programmi legali di medicina legata alla cannabis, gli articoli con CBD sono ampiamente accessibili e semplici da trovare.

Pianta intera vs varietà di CBD

Il CBD a singolo atomo è meno convincente dal punto di vista del ripristino rispetto alla rimozione dell'olio di piante intere ricche di CBD. Gli studi hanno stabilito che il CBD mono-particellare ha una finestra estremamente sottile di idoneità e richiede una straordinaria precisione per raggiungere tale vitalità, mentre abbatte la fissazione, l'intera pianta, ricca di regimi supplementi nutrienti ricchi di CBD, sono indici di vitalità per alcuni. Il CBD monocomponente necessita di cannabinoidi di base facoltativi e di altre miscele riparatrici che si trovano in varietà di cannabis ad alto fusto. Queste combinazioni si associano al CBD e al THC per migliorare i loro vantaggi riparativi. I ricercatori lo chiamano "company impact". Numerose miscele di canapa hanno caratteristiche riparatrici, tuttavia, l'effetto utile della canapa vegetale intera è più evidente rispetto all'insieme delle sue parti. È importante per capire che il CBD non è solo CBD. Sono disponibili anche altri cristalli di CBD prodotti dalle piante e attraverso un processo di cristallizzazione. È la forma più pura di CBD disponibile sul mercato perché non ci sono effetti collaterali ad esso associati. È preferibile utilizzare il CBD sotto forma di cristalli o olio perché contribuirà a generare maggiori benefici immaginabili.

Come viene usato il CBD?

CBD offre molti vantaggi, quindi è sufficiente che ci sia lo stesso numero di, se non di più, approcci per inserirlo nella tua routine. Ecco un paio di modi con i quali si può assumere il CBD.

  1. Non è più il 2014, non sarai più ridicolo se svaperai. La cera di CBD o i concentrati di olio possono essere utilizzati per svapare l'olio di CBD o la cera.
  2. È inoltre possibile utilizzare l'olio di CBD da sè, normalmente con tinture assunte posizionando due perline sotto la lingua.
  3. Prodotti alimentari. Cioccolatini, caramelle gommose, dolcetti, brownies - i fan del CBD sono continuamente alla ricerca di un altro prodotto da provare.
  4. Bevande. Un paio di caffè negli stati in cui la cannabis è legale o depenalizzata sono noti per offrire CBD espresso e tè. Alcune distillerie sulla costa occidentale producono birra di CBD accessibile, con bevande miste disponibili in bar selezionati.
  5. Dolcetti per cani. Non dovreste mangiarli. In ogni caso, alcuni distributori offrono ai cuccioli dolcetti di canapa ricca di CBD per aiutare gli animali domestici con disturbi.
  6. Articoli per la pelle. Questi possono essere incredibilmente semplici. Gli articoli per la cura della pelle che hanno CBD possono essere utilizzati per alleviare disturbi, disagi, le rotture cutanee, le rughe o semplicemente per gli scopi riparativi.
  7. Prodotti per la bellezza. Di conseguenza, esistono detergenti CBD, cosmetici, antitraspiranti e bombe da bagno per mantenervi puliti e rilassati.

Questi sono, ovviamente, disponibili negli Stati con qualche tipo di CBD legale. I principali Stati degli USA in cui il CBD è completamente illegale sono: South Dakota, Idaho, Kansas, Nebraska e altri ancora. Nella remota possibilità che abiti in uno qualsiasi degli altri stati, chiedi prima di tutto quali sono le leggi riguardo il CBD. Possono variare.

Tuttavia, ci sono molti stati negli Stati Uniti che stanno ancora lavorando al progetto di legalizzazione del CBD. Questa è la ragione per cui anche gli esperti stanno lavorando duramente per dimostrare che il CBD possiede molti effetti benefici per la salute e porterà un cambiamento in campo medico. Ci sono diversi pazienti che sostengono che dopo il consumo di CBD hanno avuto effetti più benefici, la loro condizione è migliorata e sono stati in grado di tornare alla loro vita normale. Ci sono innumerevoli benefici del CBD ed è importante comprenderli tutti.  

 

Leggi di più
Come viene estratto l'olio di CBD?

Come viene estratto l'olio di CBD?

Il cannabidiolo - o CBD - è uno dei tre ingredienti principali che si trovano nelle piante di cannabis. L'olio CBD ha ricevuto molta attenzione dopo che i suoi potenziali usi sono stati dimostrati da studi recenti.

Il miglior CBD di qualità viene estratto dalla canapa industriale. Ha una quantità attendibile di THC e non ha effetti psicotropi. Ci sono diversi modi che vengono impiegati per l'estrazione del CBD dalle piante di canapa. L'estrazione dalla canapa è più semplice perché la pianta contiene solo CBD. L'attrezzatura utilizzata per il processo è facile da usare.

Poiché per produrre olio di canapa ci vuole una quantità significativamente maggiore di steli di canapa, aumenta il rischio di contaminazione delle tossine contenute nella pianta. Questo è il risultato delle forti proprietà di bio-accumulatore della canapa, dove estrae le tossine dal terreno in cui cresce. Sfortunatamente, molti oli di canapa sono anche noti per la mancanza dell'intero spettro di terpeni e altri cannabinoidi che si ritiene agiscano in sinergia con il CBD, il che significa che i consumatori ricevono meno benefici. Detto ciò, ci sono alcune marche che effettuano test rigorosi per assicurarsi che il contenuto del CBD, oltre che a quello dei terpeni ed altri cannabinoidi, sia sufficiente.

Noi di Formula Swiss forniamo sempre un certificato di analisi, che ti indicherà esattamente che tipo di composti contenuti nell'olio di canapa e in quali concentrazioni

Il processo di estrazione consiste nell'utilizzare un solvente per estrarre l'olio dal fusto di canapa. Esistono numerosi solventi utilizzati in commercio, ognuno dei quali presenta vantaggi e svantaggi. 

Di solito si usa un solvente per il processo di estrazione. I solventi comunemente usati sono CO2, olio d'oliva e altri solventi liquidi. Da FormulaSwiss, assicuriamo di mantenere la qualità del CBD che viene estratto dalle piante. Per questo motivo utilizziamo piante e tecniche di estrazione della massima qualità.

In questo articolo descriveremo alcuni dei metodi che possono essere utilizzati per estrarre il CBD dalla canapa.

Estrazione di CBD con CO2

La tecnica di estrazione della CO2 è supercritica. È il metodo più efficiente e sicuro utilizzato per l'estrazione del CBD. Tuttavia, il processo è un po' costoso. I nostri esperti hanno utilizzato attrezzature ad alta tecnologia per il processo che aiuta a modificare le fasi della CO2 mediante l'applicazione di pressione e temperatura. Il gas CO2 viene compresso a 1000 psi. Il gas diventa supercritico quando viene compresso in condizioni così estreme. Ciò significa che sotto questa pressione il gas viene convertito in liquido.

Una volta compressa la CO2 si presenta allo stato gassoso e liquido allo stesso tempo. La CO2 si riscalda e passa attraverso la canapa in un dispositivo chiamato estrattore a circuito chiuso. Aiuta ad estrarre l'olio CBD. La pressione e la temperatura vengono gestite con tale perfezione da garantire che il contenuto nutrizionale della canapa non venga danneggiato.

I risultati del processo sono il CBD di alta qualità che è la forma più pura dell'estratto disponibile. Il prodotto è comunemente trasparente e di colore ambra chiaro all' ombra. È il CBD a spettro completo che viene stoccato in contenitori scuri per assicurare che il calore e la luce non influiscano sulla concentrazione della sostanza chimica degli estratti. I nostri esperti utilizzano lo stesso processo per valutare le altre sostanze chimiche presenti nella canapa e quali potrebbero essere i loro effetti positivi sul corpo umano.

Da Formula Swiss utilizziamo sempre il metodo di estrazione di CO2 per garantire la qualità ottimale di tutti i nostri prodotti oleosi della canapa.

Estrazione con olio d'oliva o etanolo

L'etanolo è stato definito sicuro dalla FDA. È sicuro per il consumo umano quando è disponibile a 16000 ppm. È un buon solvente per uso generale perché si trova comunemente nella maggior parte degli articoli che usiamo nella vita quotidiana. Viene utilizzato come conservante nella maggior parte degli articoli commestibili. Così come è presente in alcuni dei cosmetici che abbiamo usato. È mescolabile in acqua, il che lo rende un prodotto affidabile per l'estrazione della canapa.

1. L'etanolo può essere utilizzato per l'estrazione di CBD dalla canapa.
2. Tuttavia, l'estrazione dell'etanolo presenta alcuni inconvenienti.
3. È idrosolubile e scioglie facilmente la clorofilla a causa della quale il sapore del prodotto diventa erbaceo e amaro
4. La clorofilla si estrae facilmente, ma i metodi supplementari aumentano i costi di produzione.
5. È stato riscontrato che quando la clorofilla viene rimossa dal CBD estratto, riduce la potenza dell'olio. Questo è il motivo per cui solitamente non usiamo questa tecnica. Consegniamo ai nostri clienti un CBD altamente potente e della qualità più elevata.

Al posto dell'etanolo, è preferibile utilizzare il metodo di estrazione con olio d'oliva. È molto semplice perché l'olio d'oliva viene riscaldato a 200 gradi Fahrenheit e poi gli estratti vengono filtrati dalla pianta. L'unico problema di questi estratti è che non possono essere filtrati. Questo è il motivo per cui le foglie diventano meno potenti e quindi gli utilizzatori devono assumere una dose maggiore per ottenere gli effetti migliori.

Metodo di estrazione con butano o esano

È anche conosciuto come metodo Rick Simpsons. Egli soffriva di acufene e vertigini dopo un incidente sul posto di lavoro. Il trattamento seguito non ha prodotto risultati molto efficaci, ed aveva visto un documentario sui benefici del CBD. Chiese al suo medico di usare il CBD per il trattamento, ma egli rifiutò. Così, invece, iniziò ad estrarre il proprio CBD e vide un miglioramento delle sue condizioni dopo l'utilizzo del CBD.

Per il processo di estrazione, Rick Simpson ha utilizzato diversi idrocarburi come:

1. Butano
2. Esano
3. Pentano
4. Propano
5. Acetone

Gli idrocarburi hanno un basso punto di ebollizione che può essere rimosso durante il processo di estrazione. In questo processo viene estratta la forma più pura di olio CBD. Il processo è molto semplice ed economico ma, allo stesso tempo, è pericoloso perché può portare a esplosioni o incendi. Durante l'estrazione, produce fumi che sono sensibili alle fiamme.

Da FormulaSwiss produciamo solo il miglior CBD

Da FormulaSwiss utilizziamo la tecnica di estrazione della CO2 perché è il processo più affidabile e autentico. Ci aiuta ad estrarre l'olio CBD di qualità più pura che viene opportunamente conservato per assicurare che i clienti otterranno i migliori risultati di qualità. Dopo l'estrazione gli esperti testano gli estratti per assicurare che siano puri, di grande potenza e che forniscano i risultati desiderati dai clienti. Lavoriamo in questo campo da molti anni e sappiamo come assicurare che il CBD di migliore qualità venga estratto.

La canapa utilizzata nel processo viene coltivata nei nostri giardini. I nostri esperti utilizzano le migliori tecniche di coltivazione per assicurare che le piante di canapa siano sane. Controlliamo il contenuto nutrizionale e CBD delle piante e solo le piante migliori vengono utilizzate per l'estrazione dell'olio e il resto viene scartato. Per una qualità ottimale, le condizioni all'interno del reparto di estrazione sono gestite correttamente e gli esperti supervisionano l'intero processo per assicurare che tutto venga gestito in modo professionale. Ecco perché gli estratti FormulaSwiss disponibili sono i migliori. 

Puoi scoprire di più riguardo a come svolgiamo i controlli di qualità da Formula Swiss puoi anche vedere i nostri ultimi risultati dei test.

Leggi di più
Come scegliere l'olio di CBD

Come scegliere l'olio di CBD

L'olio CBD sta rapidamente guadagnando popolarità grazie ai numerosi benefici comprovati in campo medico. In molti paesi, l'uso del CBD è stato legalizzato solo per scopi medici. È stato riscontrato che la maggior parte dei medici consiglia il CBD per il trattamento di alcune problematiche mentali. A parte questo, i ricercatori stanno lavorando per scoprire ulteriori benefici del prodotto, perché ci sono possibilità che possa essere utilizzato per il trattamento di molte altre malattie.

Molti individui si sono lamentati di non essere stati in grado di ottenere i benefici che derivano dal CBD. Il motivo è che non sono stati in grado di selezionare il miglior prodotto di qualità disponibile sul mercato. Ci sono molte aziende e rivenditori che utilizzano tecniche di estrazione di bassa qualità che riducono la potenza del CBD. Questo è il motivo per cui non è possibile ottenere i benefici desiderati. Durante la selezione del CBD, bisogna essere molto attenti.

Ecco alcune delle cose importanti da considerare durante il processo di selezione.

Scegli una compagnia svizzera affidabile

Prima di poter procedere con l'olio CBD, è importante selezionare un'azienda rinomata. Noi preferiamo le aziende svizzere, perché sono autentiche e forniscono prodotti di qualità ottenuti dalla canapa locale.

Fai attenzione al processo di estrazione che l'azienda impiega e assicurati di prendere in considerazione le recensioni e le valutazioni precedenti dell'azienda. È il modo migliore per trovare un fornitore svizzero affidabile.

Rivolgiti ai clienti precedenti perché ti faranno scoprire le performance dell'azienda e la qualità dei loro prodotti. Assicurati di non scendere a compromessi sulla qualità quando acquisti l'olio CBD.

Prediligi il CBD vegetale piuttosto che i cristalli

Un errore comune che la maggior parte dei clienti commette è acquistare l'olio CBD a base di cristalli invece dell'olio vegetale. Si dovrebbe invece preferire l'olio a base vegetale per i seguenti motivi: 

1. I cristalli sono stati conservati per molti anni e la loro potenza è ridotta. Gli estratti delle piante sono freschi e molto potenti.

2. Gli estratti di cristalli hanno spesso conservanti per cui spesso non mostrano risultati positivi.

3. Gli estratti di piante sono i più puri e così si ottengono tutti i benefici.

Durante la selezione del prodotto assicurati di chiedere ai produttori se il CBD è a base vegetale o a base di cristalli.

Le piante di canapa devono essere coltivate al 100% con metodo biologico 

Una delle cose più importanti da tenere in considerazione è come e dove sono state coltivate le piante. È meglio che si prediliga l'azienda che coltiva le proprie piante in modo organico. Il contenuto nutrizionale e di CBD nelle piante biologiche è maggiore rispetto a quelle che sono state coltivate utilizzando fertilizzanti. Dovresti sapere che il contenuto di fertilizzanti e pesticidi è alto nelle piante di canapa. Le sostanze chimiche possono essere aggiunte all'olio CBD durante il processo di estrazione perché non può essere rimosso con il lavaggio delle piante. Tali sostanze chimiche possono avere effetti dannosi per l'organismo.

Fai attenzione al metodo di produzione

Assicurati di conoscere il metodo di produzione utilizzato dall'azienda. Alcuni dei migliori metodi utilizzati sono:

1. Estrazione di CO2
2. Estrazione dell'etanolo
3. Estrazione dell'olio d'oliva
4. Estrazione di idrocarburi

Devi assicurarti che l'azienda utilizzi tecniche di produzione pulite. Il metodo di estrazione è l'estrazione di CO2 perché contribuisce alla produzione di olio CBD più puro. Le aziende che utilizzano l'estrazione di CO2 hanno un prodotto della massima qualità. Anche l'estrazione di etanolo e olio d'oliva è affidabile, ma non genera gli stessi effetti positivi. È meglio non acquistare i prodotti dalle aziende che utilizzano l'estrazione di idrocarburi.

Tecniche di test

Esistono molte aziende che utilizzano le tecniche di test per i prodotti che producono. Gli esperti testano la potenza e la purezza dell'olio ogni volta che viene prodotto. Queste sono le aziende che producono l'olio CBD di migliore qualità dopo l'estrazione. Assicurati di scegliere l'azienda che utilizza speciali tecniche di controllo. Lo scoprirai controllando le bottiglie dei prodotti e rivedendo i risultati dei test pubblicati. Ci sono possibilità che abbiano menzionato le tecniche di prova che hanno utilizzato. Faranno anche menzione della purezza e della potenza del prodotto.

Verifica la certificazione di laboratorio GMP

Infine, si dovrebbe chiedere la certificazione GMP. Si tratta di un certificato speciale che viene rilasciato alle aziende che soddisfano le buone pratiche di fabbricazione. È la prova che l'azienda con la quale state collaborando produrrà i migliori risultati qualitativi. A parte questo, le aziende con le GMP devono rispettare i propri standard. Devono consegnare i prodotti della migliore qualità in modo da mantenere la loro reputazione e non dovranno occuparsi della revoca del certificato. Il certificato GMP è la prova che si stanno facendo affari con un'azienda affidabile.

Concludendo

Ci sono molte aziende che operano sul mercato, ma solo poche sono state in grado di generare i risultati attesi. FormulaSwiss è una delle migliori aziende che stanno fornendo ai clienti l'olio CBD altamente potente e autentico. L'azienda ha utilizzato il metodo di estrazione di CO2 migliore e più costoso per la produzione di CBD. Hanno coltivato la canapa in modo organico nelle proprie aziende agricole per assicurare che si possano ottenere i migliori risultati.

Prima dell'estrazione, le piante devono passare attraverso speciali tecniche di prova per assicurare che vengano utilizzate solo piante fresche e di migliore qualità. Una volta estratto l'olio, gli esperti verificheranno la potenza degli estratti per assicurare che possano offrire i migliori risultati ai clienti.

L'olio viene conservato in speciali bottiglie di colore scuro per proteggerlo dal calore e dalla luce. La luce può influenzare la potenza del prodotto. Il CBD di qualità più pura è trasparente e di colore ambra chiaro all'ombra. I prodotti disponibili presso FormulaSwiss hanno i prezzi più accessibili. Se vuoi saperne di più sui loro prodotti o sulle tecniche di estrazione, consulta il loro negozio.

Potrai scoprire di più su come eseguiamo i controlli di qualità a Formula Swiss e vedere i nostri più recenti risultati dei test.

Leggi di più
Qual è il dosaggio ottimale di CBD?

Qual è il dosaggio ottimale di CBD?

Affermare che gli ingredienti biologici ed erboristici possono essere assunti in qualsiasi quantità, perché sono innocui, è un grande preconcetto che le persone continuano a seguire nonostante i continui avvertimenti di numerosi professionisti della sanità. Il fatto che gli elementi biologici che si trovano in un medicinale o prodotti sono completamente naturali non li rende interamente esenti da effetti collaterali.

Ogni cosa - naturale o artificiale - ha i suoi benefici e svantaggi in termini di dosaggi elevati e bassi, che devono essere attentamente considerati prima del suo consumo. Vale anche per l'acqua. Non si dovrebbero bere 10 litri d'acqua o si rischia di morire a causa della crescita del cervello.

Con l'aiuto della sempre maggiore consapevolezza e dell'uso della tecnologia dell'informazione, molte persone hanno iniziato a consultare un professionista per utilizzare i componenti naturali solo per essere sicuri dei suoi possibili effetti. Mentre da un lato, molte persone sono ancora confuse sull'argomento e devono essere educate prima che sia troppo tardi perché il prodotto possa causare effetti collaterali.

Il CBD è uno di quegli ingredienti biologici che negli ultimi anni hanno guadagnato più popolarità di qualsiasi altra cosa. I suoi infiniti benefici e gli effetti che aiutano nel trattamento di numerose malattie hanno permesso di raggiungere il massimo numero di persone che lo possono consumare regolarmente.

Pertanto, è essenziale comprendere l'importanza del suo dosaggio ottimale in modo che il pubblico di destinazione rimanga consapevole delle sue conseguenze.

Cos'è il CBD e quali sono i suoi benefici?

CBD sta per Cannabidiol che è un ingrediente naturale della pianta di cannabis. La pianta ha anche altri elementi che non hanno effetti positivi sul corpo umano, mentre il CBD è noto per essere benefico per molti dei trattamenti medici, comprese le malattie croniche e gravi. È più probabile che venga consumato sotto forma di olio ottenuto dalla combinazione di CBD miscelato con olio biologico, molto probabilmente olio d'oliva.

La ragione principale della crescente popolarità del CBD è fondamentalmente il numero di questioni mediche che è in grado di trattare. Inoltre evita che la persona possa diventare vittima di malattie dannose come il cancro, il morbo di Alzheimer e altri disturbi neurologici.

Qui di seguito vengono menzionati alcuni dei benefici conosciuti del CBD che aiutano a capire come funziona in modo efficace sul corpo umano.

➢ Il CBD aiuta a sbarazzarsi dei dolori cronici del corpo che altrimenti richiederebbero mesi, a volte anni, per essere trattati con i farmaci nocivi.

➢ CBD è noto per essere efficace per il trattamento delle condizioni mentali alterate come la depressione e l'ansia.

➢ il CBD si è dimostrato utile per prevenire e trattare il cancro in misura limitata.

➢ Gli effetti del CBD sono considerati altamente positivi nella cura di complicati disturbi neurologici come il morbo di Alzheimer, problemi legati al sonno, alla schizofrenia, ecc.

➢ Le condizioni dermatologiche gravi come l'eczema, ecc. possono anche essere trattate con l'aiuto dell'olio di CBD senza causare effetti collaterali significativi.

➢ Il CBD finora ha curato un gran numero di malattie croniche che hanno aiutato l'elemento naturale nell'ottenere il giusto tipo di attenzione da parte del pubblico di riferimento.

La CBD ha molto altro da offrire ai suoi consumatori abituali al fine di mantenere uno stile di vita sano. Tuttavia, tutti questi benefici potrebbero essere vani e scomparire se non vengono seguite le istruzioni adeguate, che includono principalmente la quantità del suo dosaggio.

Qual è il ruolo del suo dosaggio per il trattamento?

Come accennato sopra, molti consumatori di CBD non sono ancora a conoscenza del suo dosaggio corretto che produce gli effetti appropriati perché sono disponibili diversi articoli sulle informazioni di base sul CBD, sui suoi benefici e su altri aspetti, ma non sono in molti ad avere informazioni sufficienti sull'importanza del suo dosaggio ottimale.

Ecco alcuni dei suggerimenti da seguire, considerando il miglior dosaggio di CBD per curare la malattia.

1. Il peso corporeo

Come ogni altro farmaco, anche il dosaggio del CBD viene deciso in base al peso corporeo del paziente. Questo è dovuto al fatto che ogni individuo ha una diversa capacità e livello di tolleranza per i farmaci che assume, quindi è meglio lasciare che il corpo reagisca alla giusta quantità di ingredienti naturali per osservare risultati efficaci.

Per esempio, un'idea approssimativa suggerisce che il dosaggio di CBD per ogni 10 libbre di peso corporeo dovrebbe essere di circa 6 mg massimo.

2. La gravità del disturbo

La gravità della malattia gioca anche un ruolo importante nel produrre il risultato desiderato per il corretto dosaggio del CBD. Questo significa che quando il dolore è grave ed è presente da molto tempo, il dosaggio del CBD dovrà essere relativamente alto, in quanto le malattie con una lunga storia richiedono tempo per essere trattate immediatamente.

Allo stesso modo, anche i disturbi neurologici e le altre condizioni mentali dovrebbero essere seguiti con la stessa filosofia, tenendo presente che tutto ciò che viene assunto in quantità eccessiva può causare danni alle parti del corpo in salute.

3. Comincia sempre con una piccola dose

Si tratta di uno standard universale di consumo di farmaci, naturali o non erboristici, cioè per iniziare con una dose bassa e aumentare gradualmente nelle condizioni di risultati sfavorevoli. Ad esempio, una persona che pesa in modo moderato in base alla sua età può assumere circa 50 mg di CBD una volta al giorno.

Questo dosaggio può essere aumentato se la malattia non viene completamente trattata nel tempo limite massimo. In questo caso, si può aumentare il dosaggio a due volte al giorno aumentando leggermente anche la potenza.

4. Consultare un medico esperto

Consultare un medico esperto che abbia una conoscenza completa del prodotto naturale e un'esperienza di successo nel trattare con pazienti che ora sono stati guariti dalle rispettive malattie è il modo migliore e l'ultima risorsa per avere un'idea del dosaggio ottimale del CBD.

Quindi assicurati di rimanere informato sulle piccole e grandi preoccupazioni relative alla componente naturale per escludere la possibilità di contrattempi. Individuare il miglior dosaggio di CBD non è affatto complicato. Infatti, può essere facilmente stabilito da una persona non esperta, sulla base dei fatti summenzionati, per sfruttare al meglio gli elementi completamente naturali presenti nell'olio di CBD.

 

Leggi di più


Join our our newsletter to get a free welcome gift