Cosa sono i Fitocannabinoidi?

3 minuti di lettura

Cosa sono i Fitocannabinoidi?

Vediamo cosa sono i fitocannabinoidi e come i fitocannabinoidi influenzano il nostro corpo e la nostra mente.

I fitocannabinoidi sono cannabinoidi prodotti sia nella cannabis che nella canapa. C'è un grande progresso nella comunità scientifica verso i cannabinoidi e i benefici medicinali che essi hanno da offrire alle persone in tutto il mondo. Molti paesi in tutto il mondo hanno rivalutato il modo in cui guardano la cannabis, ed è per via dei suoi molteplici usi. Mentre la marijuana è stata usata per i suoi scopi medicinali per secoli, all'inizio del 1900, è stata classificata da molti paesi come narcotico. Solo di recente i paesi sono tornati alla marijuana e ai benefici medici che essa ha da offrire.

AAlcuni dei fitocannabinoidi più popolari sono il tetraidrocannabinolo (THC) e il cannabidiolo (CBD). Tutti i cannabinoidi prodotti nelle piante sono noti come fitocannabinoidi. Gli endocannabinoidi sono cannabinoidi che produciamo all'interno del nostro corpo! Non è nemmeno necessario consumare cannabis per produrre endocannabinoidi. I due principali endocannabinoidi sono l'anandamide (AEA) e il 2-arachidonoylglycerol (2-AG). Sia i fitocannabinoidi che gli endocannabinoidi interagiscono con il nostro sistema endocannabinoide.

Il sistema endocannabinoide è una serie di recettori che sono collegati in rete in tutto il nostro corpo. I recettori del cervello sono generalmente recettori CB1, mentre i recettori del sistema immunitario e del sistema nervoso centrale sono per lo più recettori CB2. Si ritiene che il sistema endocannabinoide sia responsabile del mantenimento dell'equilibrio in tutto il corpo e le menti. Alcuni ricercatori ritengono che sia stata una dieta a base di canapa che ha permesso ai nostri antenati, decine di migliaia di anni fa, di sviluppare un intricato sistema endocannabinoide che conosciamo oggigiorno.

Di seguito sono riportati alcuni dei fitocannabinoidi più comuni e come reagiscono e interagiscono con il nostro sistema endocannabinoide:

Cannabigerolo (CBG)

Il CBG viene considerato il precursore della maggior parte degli altri fitocannabinoidi. Si ritiene che il CBG svolga un'ampia gamma di applicazioni terapeutiche diverse, dimostrandosi più efficace del CBD nella gestione del dolore neuropatico. Gli enzimi che si trovano nei tricomi convertono il CBG in uno dei 113 altri cannabinoidi che si trovano nella pianta di cannabis. Dopo questo processo, nella pianta matura rimane pochissimo CBG, solitamente meno dell'1%.Leggi di più sul CBG qui..

Cannabidivarino (CBDV)

Il CBDV è un altro cannabinoide non psicoattivo. Il CBDV è l'analogo del CBD. Ha una catena laterale a 3-carburi (propile), invece di 5-carburi (pentyl). Ha molte delle stesse caratteristiche del CBD, e attualmente sono in corso ricerche sul suo uso come anticonvulsore.

Cannabidiolo (CBD)

Uno dei fitocannabinoidi più conosciuti, il CBD ha la maggiore applicazione terapeutica ed è attualmente uno dei più studiati. Non è psicoattivo, il che significa che non ti farà sballare come il THC. Ciò rende legale l'acquisto e il possesso in molti paesi del mondo. Il CBD viene attualmente utilizzato nel trattamento di una varietà di condizioni diverse tra cui l'utilizzo come anticonvulsivo, antitumorale, antipsicotico, antinfiammatorio, anti-insonnia, antidepressivo, ansiolitico, antiossidante e immunostimolante.Leggi di più sul CBD qui..

Tetraidrocannabinolo (THC)

Il THC è probabilmente il fitocannabinoide più conosciuto e parlato di tutti! Quando si consuma marijuana e ci si sballa, questo è il THC della marijuana che ti interessa. Quando il THC si lega ai recettori CB1, stimola il rilascio di endocannabinoidi che regolano sia il nostro umore che il nostro appetito. Il THC è anche noto per essere un potente antinfiammatorio, avendo circa venti volte l'efficacia dell'aspirina. Sono state le proprietà psicoattive del THC che hanno portato a fare pressione affinché la cannabis venisse classificata come narcotico. Leggi di più sul CBD qui..

Cannabicromene (CBC)

Il CBC è un altro fitocannabinoide terapeutico che si trova nella cannabis. Viene considerato da molti il più potente cannabinoide anti-cancro. Il CBC interagisce con i recettori CB2 nelle cellule tumorali, producendo antigeni superficiali che reclutano cellule immunitarie citotossiche che arrivano a distruggerlo. Un altro fatto interessante del CBC è che è l'unico fitocannabinoide che si presume stimoli la crescita delle cellule cerebrali. Questo non è stato ritenuto possibile fino alla fine degli anni '90! Questo ha alimentato la ricerca sull'uso della CBC come terapia anti-Alzheimer.

I fitocannabinoidi svolgono un ruolo importante nel nostro sistema endocannabinoide, ma la ricerca su di essi si trova ancora in una fase iniziale. Nel secolo scorso, lo status di narcotico della cannabis ha portato ad una bassa quantità di ricerca sui suoi benefici. Mentre la legalizzazione della cannabis e la sua riclassificazione a fini medicinali continua a crescere, sempre più ricerche e studi vengono intrapresi.


Lascia un commento

I commenti verranno approvati prima di essere pubblicati


Anche in Cannabinoidi

Il CBD e le malattie cardiache
Il CBD e le malattie cardiache

4 minuti di lettura

Leggi di più
Cos'è il cannabidiolo?
Cos'è il cannabidiolo?

3 minuti di lettura

Leggi di più
Cos'è il 2-AG?
Cos'è il 2-AG?

2 minuti di lettura

Leggi di più

Join our our newsletter to get a free welcome gift