L'olio del CBD potrà aiutare a curare il cancro in futuro?

08 19, Lunedì 4 minuti di lettura

L'olio del CBD potrà aiutare a curare il cancro in futuro?

Il cancro è il problema più importante con cui abbiamo a che fare da molto tempo. Ci sono milioni di persone in tutto il mondo che si ammalano di cancro. Alcuni di loro si possono ristabilire solo se il cancro viene diagnosticato in una fase iniziale. Tuttavia, se questa prima fase è stata superata, è probabile che il problema non possa essere trattato. Con la diffusione delle cellule tumorali nel corpo, le possibilità di recupero sono ridotte.

Per decenni, gli scienziati hanno cercato un rimedio o un vaccino che potesse aiutare a curare il cancro o a proteggerci da esso. Tuttavia, sembra che la maggior parte degli esperimenti e delle teorie siano falliti perché non è stato ancora sviluppato un trattamento adeguato per il cancro. Sono stati apportati miglioramenti nell'industria medica e sono disponibili molti trattamenti temporanei che aumentano le possibilità di sopravvivenza. Tuttavia, non abbiamo la garanzia al 100 per cento che il cancro possa essere curato.

La crescente popolarità dell'olio di CBD ha spinto gli scienziati a provare l'olio anche per trattare il cancro. Sembra che i test stiano dando risultati positivi e esista la possibilità di ricevere un trattamento permanente per il cancro. Ecco tutto quello che c'è da sapere sul cancro e sull'olio di CBD.

Trattamento del cancro e l'olio di CBD.

Recentemente, si è scoperto che non solo la cannabis, ma anche l'olio di CBD aiutano a combattere le cellule tumorali. L'olio di CBD viene estratto dalla canapa e da piante simili alla cannabis. Si tratta di una sostanza chimica non psicotica che possiede numerosi e sorprendenti benefici sul sistema endocannabinoide dell'organismo. Si tratta di un importante sistema corporeo che dispone di recettori su quasi ogni parte del corpo e ha il controllo su gran parte dei sistemi regolatori del corpo.

CB1 e CB2 sono due recettori nei quali l'olio di CBD può produrre i suoi effetti. I recettori CB1 si trovano nel sistema nervoso e principalmente nel cervello.I recettori CB2, invece, si trovano principalmente nel sistema immunitario del corpo. È stato scoperto che il THC stimola direttamente i recettori CB1 ed è per questo che provoca effetti psicoattivi che non fanno bene al corpo umano. Da un lato, il CBD stimola solo i recettori CB2, proprio come in un processo naturale del corpo ed è per questo che la possibilità di riscontrare effetti collaterali è ridotta.

Negli ultimi anni sono stati condotti diversi studi sugli effetti del CBD sul corpo umano e sono stati scoperti diversi benefici. Alcune delle sorprendenti proprietà medicinali che sono state scoperte nell'olio CBD sono:

  • Antipsicotico 
  • Antiinfiamatorio 
  • Antiemetico (riduce nausea e vomito) 
  • Antiossidante 
  • Anti-tumorale / anti-cancro 
  • Anticonvulsivo (sopprime l'attività convulsiva) 
  • Ansiolitico (combatte l'ansia) 
  • Antidepressivo 
  • Analgesico (allevia il dolore)

La proprietà più famosa del CBD è la proprietà antitumorale o anti-cancro. Per questo motivo ha attirato l'attenzione di molti esperti. Diversi studi hanno dimostrato che il CBD è in grado di uccidere il cancro ai polmoni e al seno. Alcuni degli effetti del CBD che sono stati scoperti negli studi sono:

1. Stimolare la morte cellulare con apoptosi. 

2. Interrompe la divisione e la proliferazione delle cellule maligne nell'organismo.

3. Il CBD può impedire che i nuovi vasi sanguigni diventino cellule tumorali. 

4. Aiuta a ridurre la possibilità che le cellule tumorali si diffondano in tutto il corpo. In questo modo, le cellule non si trasferiscono e non invadono le cellule sane. 

5. Accelera il processo di autofagia delle cellule tumorali.

6. Accelera il meccanismo interno di rimozione dei rifiuti del corpo umano.

Questo è solo l'inizio, gli scienziati stanno lavorando duramente per verificare questi aspetti e garantire che l'olio di CBD venga utilizzato nel trattamento del cancro.

Trattamento con olio di CBD

Non ci sono sufficienti prove scientifiche disponibili, motivo per cui i medici non sono autorizzati a prescrivere o utilizzare l'olio di CBD come trattamento prioritario per il cancro. Tuttavia, è stato osservato che alcuni specialisti suggeriscono ai loro pazienti di utilizzare l'olio di CBD. Dopo aver effettuato i trattamenti primari come la chemioterapia o la radioterapia.

In seguito al trattamento contro il cancro, esistono diversi tipi di effetti collaterali che le persone devono affrontare, come la perdita di capelli, perdita di peso e tono della pelle irregolare. La maggior parte delle persone sono pronte ad accettare questi effetti collaterali, ma il vero problema sorge quando devono affrontare altri problemi come il dolore, la fatica e altri problemi gravi. Sappiamo che il problema dei capelli e del peso si risolve nel tempo, ma che cosa si può fare con gli altri problemi? La maggior parte delle persone non può assumere farmaci dopo il trattamento ed è per questo che devono sopportare gli effetti collaterali senza essere in grado di curarli. Per facilitare il processo per i pazienti, alcuni medici prescrivono l'uso dell'olio di CBD.

La maggior parte degli specialisti ha riconosciuto i benefici dell'olio di CBD ed è per questo motivo che sono pronti a permettere ai pazienti di utilizzarlo dopo il trattamento primario. La condizione della maggior parte dei pazienti è migliorata. Nel corso degli anni, le cellule tumorali si sono sviluppate nuovamente anche dopo una terapia di successo. Tuttavia, dopo l'uso dell'olio di CBD, è stato scoperto che le possibilità di crescita delle cellule tumorali possono diminuire significativamente, ma la maggior parte dei medici ora concorda sul fatto che in futuro esisterà la possibilità che l'olio di CBD venga utilizzato per il trattamento del cancro.

Conclusioni sul CBD e sul cancro.

Il CBD ha mostrato risultati promettenti nel trattamento del cancro. L'unico problema è che le prove scientifiche non sono probanti ed è per questo che i medici non possono usare direttamente l'olio di CBD per il trattamento, ma lo stanno usando per agevolare il processo di riabilitazione.

Fonti utilizzate per questo articolo:

https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/22625422
https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/29061818
https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/28588483
https://www.cancer.gov/about-cancer/treatment/cam/patient/cannabis-pdq
https://www.marijuana.com/news/2017/02/dr-sanjay-gupta-talks-truth-immorality-opioids-and-weed-4/

Questo articolo è stato scritto da un autore indipendente e di terze parti specializzato nella ricerca su CBD, canapa e cannabis. Qualsiasi opinione, consiglio o raccomandazione espressa nell'articolo non riflette l'opinione di Formula Swiss AG o dei nostri dipendenti. Non facciamo alcuna affermazione su nessuno dei nostri prodotti e rimandiamo al nostro disclaimer per ulteriori informazioni.


Lascia un commento

I commenti verranno approvati prima di essere pubblicati


Anche in Cancro

Il CBD può essere d'aiuto nella chemioterapia?
Il CBD può essere d'aiuto nella chemioterapia?

16 19, Lunedì 5 minuti di lettura

Leggi di più
GPR55, cancro e CBD
GPR55, cancro e CBD

12 19, Lunedì 4 minuti di lettura

Leggi di più
L'Huffington Post parla dell'uso della cannabis per il cancro
L'Huffington Post parla dell'uso della cannabis per il cancro

00 19, Lunedì 3 minuti di lettura

Leggi di più

Join our our newsletter to get a free welcome gift