La cannabis cura il cancro?

29 19, Mercoledì 3 minuti di lettura

La cannabis cura il cancro?

Oggigiorno la questione è di grande interesse per molte persone. I media hanno svolto un ruolo importante nel mettere questo componente all'ordine del giorno dei consigli di amministrazione degli ospedali. Il cancro è una delle malattie mortali più temute di questo secolo. A differenza di altre malattie, non esiste alcuna forma di prevenzione del cancro, per non parlare delle cure. Ci sono molte speculazioni sul cibo e sullo stile di vita da parte dei cittadini. E se questo può essere vero in una certa misura, a questi presupposti viene attribuita scarsa credibilità. Tuttavia, il tema della cura del cancro è il più grande argomento di discussione del secolo. Il cancro è una problematica universale, indipendentemente dalla carriera, dall'etnia o dal luogo di residenza. Alla fine, solo le prove scientifiche possono risolvere il problema.

Ricerche in corso sulla cannabis contro il cancro

La Auckland Medical Research Foundation ha assegnato una borsa di ricerca di 157.000 dollari per facilitare la ricerca sulla cannabis nel trattamento del cancro. Secondo il presidente della fondazione, la ricerca è l'unico modo per fare progressi in questo campo. La professoressa Michelle Glass, che collabora con un team dell'Università di Auckland, sta conducendo la ricerca che dovrebbe presto produrre risultati. Con l'attenzione dei media sull'argomento, molte persone di ogni provenienza e background sono entrate a far parte di questa discussione controversa. Le risorse disponibili per la ricerca promettono speranza e chiarezza. Il team ha accesso alle cellule tumorali nel cervello umano per scopi di ricerca.

Panoramica professionale sull'utilizzo della cannabis contro il cancro

Molti studi vengono menzionati come base per dimostrare il legame tra cannabis e cancro. I risultati indicano che esistono effetti della cannabis sulle cellule cerebrali. Attualmente sono ritenuti cruciali nella diffusione delle cellule tumorali nel corpo umano. Anche se ciò è vero, tutti questi studi sono stati condotti su animali. Secondo la professoressa Grant, gli esseri umani hanno un sistema biologico complesso che non dovrebbe essere paragonato sistematicamente a quello degli animali. Gli studi e i test sulle cellule tumorali e gli effetti della cannabis sulle cellule animali non sono in discussione. Tuttavia, Grant consiglia pazienza e cautela quando si giunge alle conclusioni di questi studi, perché è necessario prendere in considerazione le principali differenze tra i sistemi biologici animali e umani.

Grant è in realtà scettico sul rapporto tra cancro e cannabis. Dimostra la sua disapprovazione spiegando il modello tumorale utilizzando dati basati su cellule umane. Secondo lei, la cannabis non è la risposta se l'unica prova è basata su cellule. Tuttavia, rimane aperta alle possibili scoperte di esperti in biologia cellulare che potrebbero svelare grazie alle ricerche attualmente condotte.  

Fatti

La cannabis consiste nel componente THC che agisce sui recettori CB1 nel cervello. Le cellule cerebrali sono direttamente collegate alle strutture cellulari tumorali nel resto del corpo. Le ricerche in corso si basano tutte sull'impatto concreto del componente THC sulle cellule recettoriali CB1 nel cervello. Se inibisce o se altera la funzione cellulare è una questione aperta al dibattito fino a quando la scienza non farà chiarezza.

Rilevanza

Il quesito se la cannabis cura il cancro è di estrema importanza. La cannabis ha suscitato accese discussioni in ogni campo della professione grazie al suo legame con la medicina. Anche i gruppi religiosi fanno parte della discussione da una prospettiva morale ed etica. Gli scienziati discutono sulla base della praticabilità. D'altra parte, le autorità che si occupano della regolamentazione delle droghe sono chiamate a pronunciarsi sul fatto che la cannabis influenzi o meno il comportamento e la mente umana. Una dichiarazione di un'organizzazione di standard internazionali cambierebbe enormemente circa le controversie che circondano la Cannabis come fonte medicinale.

Se la cannabis viene rappresentata come una sostanza che influisce negativamente sul comportamento umano, le organizzazioni religiose saranno maggiormente presenti nelle conferenze stampa per esporre le loro idee contro la droga. Tuttavia, secondo gli scienziati, come influisce sul comportamento non dovrebbe essere il problema. Se tratta le malattie o meno è la domanda che viene discussa. Infatti, gli scienziati sostengono che ogni medicina ha i suoi effetti collaterali; se la cannabis cura il cancro, il suo effetto sulla mente e sul comportamento umano può essere controllato. Nel frattempo, la domanda se la cannabis è una cura per il cancro rimane di dominio pubblico in attesa di un verdetto scientifico.

Formula Swiss
Formula Swiss


Lascia un commento

I commenti verranno approvati prima di essere pubblicati


Anche in Cancro

Il CBD può essere d'aiuto nella chemioterapia?
Il CBD può essere d'aiuto nella chemioterapia?

16 19, Lunedì 4 minuti di lettura

Leggi di più
GPR55, cancro e CBD
GPR55, cancro e CBD

12 19, Lunedì 4 minuti di lettura

Leggi di più
L'olio del CBD potrà aiutare a curare il cancro in futuro?
L'olio del CBD potrà aiutare a curare il cancro in futuro?

08 19, Lunedì 4 minuti di lettura

Leggi di più

Join our our newsletter to get a free welcome gift