Ulteriori fondi per la ricerca sul CBD per l'autismo

4 minuti di lettura

Ulteriori fondi per la ricerca sul CBD per l'autismo

L'autismo è uno dei disordini neurologici più crudeli che possano accadere alle povere anime innocenti che sono completamente inconsapevoli di ciò che il futuro ha in serbo per loro in termini di progresso mondiale e di risultati. 1 bambino su 59-60 è affetto da autismo, che colpisce soprattutto i ragazzi. Questo è un grande shock e una delusione per gli scienziati e gli esperti di salute che non sono ancora riusciti a diagnosticare la vera causa del disturbo. Tuttavia, i ricercatori di tutto il mondo stanno lottando duramente per creare una soluzione individuando dei modi per curarla.

L'Università della California è uno dei più importanti gruppi di scienziati e ricercatori di fama che sono alla ricerca di metodi di trattamento, rendendo la condizione meno fastidiosa per i bambini, gli adulti e anche per i loro accompagnatori. Mentre l'autismo è un disordine neurologico, non lascia spazio agli esperti per effettuare esperimenti su di esso con i trattamenti dannosi che hanno effetti collaterali molto pericolosi.

Gli esperti affermano espressamente che l'autismo deve essere trattato e curato solo con metodi naturali e farmaci che garantiscono che il paziente non subisca effetti negativi, che in seguito potrebbero causare ulteriori problemi.

Per questo motivo, il CBD è stato affermato come il componente più potente, efficace e innocuo della famiglia di cannabis che sta acquisendo popolarità in tutto il mondo per tutte le giuste ragioni. Questo è il motivo per cui le donazioni e le raccolte di fondi sono destinate ad aiutare i ricercatori a comprendere l'instabile condizione neurologica per un mondo senza autismo.

Il CBD è veramente un rimedio utile per l'autismo?

Il CBD è stato paragonato in precedenza alle droghe che creano dipendenza, spesso associate alla marijuana. Tuttavia, con l'aiuto delle ricerche e degli studi dettagliati sulla componente organica della pianta di cannabis, il CBD è ormai conosciuto per essere uno degli ingredienti più utili per il trattamento di un certo numero di malattie e condizioni mentali senza generare alcun effetto collaterale.

Sebbene l'autismo sia stato un disturbo complicato secondo l'opinione del medico specialista, è stato accettato a livello nazionale come un problema comune che dovrebbe essere trattato solo con rimedi naturali per assicurare che il paziente non corra alcun pericolo durante il trattamento per non aver adottato altre conseguenze dannose.

Questo rende il CBD il miglior prodotto per il trattamento dell'autismo con l'aiuto delle sue proprietà naturalmente efficaci. Ecco come il CBD è un valido rimedio per l'autismo.

• I bambini autistici sono più ansiosi di chiunque altro e il CBD si rivela utile per ridurre la loro ansia attraverso il contatto con l'ECS nel corpo umano.
• Il CBD è di enorme beneficio per l'autismo in termini di possibilità per i recettori cerebrali di reagire naturalmente all'ECS senza esercitare inutilmente pressioni sulle cellule cerebrali per reagire.
• Il CBD ha trattato e curato un gran numero di pazienti con diversi disturbi neurologici tra cui il morbo di Alzheimer e la schizofrenia.
• Si suppone che il CBD rilasci la dopamina dalle cellule cerebrali che aiutano a rilassare il paziente con autismo per essere trattato in base agli altri elementi coinvolti.

Dati e statistiche sui fondi per il CBD per l'autismo

CBD per l'autismo è stato un argomento molto discusso in questi giorni dovuto al fatto che i ricercatori dell'Università della California hanno lottato duramente per raccogliere alcuni fondi al fine di progredire nella loro ricerca popolare.

A questo scopo, la Ray and Tye Noorda Foundation (in collaborazione con la Wholistic Research and Education Foundation) ha donato un ingente importo di 4,7 milioni di dollari. I fondi e le donazioni sono state raccolte dai ricercatori per raccogliere prove ulteriori e migliori a favore del CBD e anche per sperimentare l'ingrediente naturale sui bambini e sugli adulti che sono nati con l'autismo.

I fondi donati dalla fondazione sono attualmente oggetto di discussione, soprattutto perché questo darà un notevole impulso alla ricerca popolare, ovvero il CBD per l'autismo.

Ecco alcuni dei dati relativi ai fondi erogati dalla Ray and Tye Noorda Foundation per la ricerca del CBD sull'autismo.

1. La donazione è la più grande del suo genere, come sostenuto dall'Università della California per la ricerca sulla cannabis.
2. Questo permetterà all'industria della cannabis di avanzare nella ricerca grazie ad una maggiore varietà di opzioni per sperimentare l'elemento.
3. Il motivo chiave della raccolta fondi è quello di studiare se i sintomi dell'autismo possono essere trattati con il CBD e se ci possono essere effetti indesiderati.
4. Come stabilito dal Center for Medicinal Cannabis Research, il CBD influenza direttamente il sistema nervoso centrale, quindi di sicuro avrà un effetto positivo sui pazienti affetti da autismo.
5. Lo studio sperimentale verrà avviato entro un anno con circa 30 bambini affetti da autismo e di età compresa tra 8-12 anni.
6. Il programma di sperimentazione sarà composto da bambini con autismo lieve e grave.
7. Gli Stati Uniti attualmente contano circa 3 milioni di bambini cui è stato diagnosticato l'autismo, il che indica chiaramente la necessità della ricerca sul CBD in modo che il massimo numero di bambini ne tragga beneficio nell'arco di un anno o due.

In che modo i fondi aiuteranno nella ricerca del CBD per l'autismo?

I fondi per il CBD sono di grande importanza per i ricercatori che hanno fatto molta strada per raggiungere i loro obiettivi medici e professionali. La ricerca che in passato ha incontrato molti ostacoli in termini di finanziamenti verrà ora condotta da alcuni rinomati e rispettabili ricercatori della University of California. Inoltre, la sperimentazione suggerisce di non perdere la speranza per i bambini con autismo, in quanto è stata piuttosto impressionante, con risultati che mostrano alcuni dei grandi successi con l'aiuto dei rimedi naturali come il CBD.

L'importo di 4,7 milioni di dollari donato dalla Ray and Tye Noorda Foundation sarà di grande aiuto, come sostenuto dai ricercatori del CBD della comunità della cannabis medica. In questo modo, i bambini con autismo lieve e grave e i loro assistenti avranno anche un barlume di speranza per migliorare le loro condizioni con un rimedio naturale senza produrre alcun effetto collaterale sul sistema neurologico già disturbato.

Fonte: https://www.autismspeaks.org/what-autism/facts-about-autism


Lascia un commento

I commenti verranno approvati prima di essere pubblicati


Anche in Autismo

Il CBD può essere d'aiuto con l'autismo?
Il CBD può essere d'aiuto con l'autismo?

4 minuti di lettura

Leggi di più

Join our our newsletter to get a free welcome gift